×
1 352
Fashion Jobs
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
CONFIDENZIALE
Europe Buying Manager Woman Ready to Wear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Stock Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
in Store Trainer - Boutique Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
STAFF INTERNATIONAL
Industrial Controller
Tempo Indeterminato · NOVENTA VICENTINA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
ISAIA E ISAIA
Information Technology Business Analyst
Tempo Indeterminato · CASALNUOVO DI NAPOLI
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager - Arredamento
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager- Arredamento
Tempo Indeterminato · BRESCIA
RANDSTAD ITALIA
Sales Manager Usa
Tempo Indeterminato · COMO
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
20 apr 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

La pandemia potrebbe far diminuire del 20% il valore dei marchi di moda

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
20 apr 2020

La crisi sanitaria in corso semina il panico nell’economia mondiale. Secondo la società di consulenza londinese Brand Finance, l'industria della moda sarà una delle più colpite dalla pandemia di Covid-19: alcuni marchi potrebbero subire una perdita del 20% della loro valutazione.

Nike è sempre il marchio che vale di più al mondo, anche nel 2020 - Nike Inc.


“Senza dubbio, la pandemia di Covid-19 colpirà duramente l'industria dell'abbigliamento — Brand Finance prevede che i marchi di abbigliamento possano subire un calo del 20% della loro valutazione. Se questi marchi stanno attualmente subendo l'impatto delle chiusure di negozi e stabilimenti, dell’interruzione delle loro catene di fornitura e delle preoccupazioni dei clienti, obbligati a confrontarsi con un’incertezza economica senza precedenti, devono anche prevedere significative difficoltà più a lungo termine”, avverte Richard Haigh, direttore generale di Brand Finance.
 
Ma come nella maggior parte degli altri settori, i postumi che la crisi lascerà dipenderanno in gran parte da come i marchi gestiranno il loro business durante questo periodo turbolento. È probabile che le aziende più agili ne usciranno molto meglio delle loro concorrenti meno flessibili, e i rivenditori più innovativi nell’e-commerce potrebbero persino trovarsi rafforzati dopo la pandemia.

L'avvertimento di Brand Finance ha coinciso con la pubblicazione della sua classifica 2020 dei marchi di moda meglio valutati del pianeta.
 
Nike ancora in testa alla classifica
 
Per il sesto anno consecutivo, Nike vince il titolo di marchio d’abbigliamento dal maggior valore sul mercato. Il celebre produttore di articoli sportivi ha visto crescere del 7% il valore del suo brand nel 2019, raggiungendo i 34,8 miliardi di dollari. Questa performance è legata al successo della sua nuova strategia di distribuzione: Nike ha scelto di ridurre drasticamente il numero di dettaglianti che vendono i suoi prodotti per riottenere il controllo del suo rapporto con i clienti.

Gucci sale al secondo posto nella classifica con una valutazione di 17,6 miliardi di dollari (+20,2%), mentre il concorrente diretto di Nike, Adidas, si classifica ai piedi del podio con un valore di 16,5 miliardi di dollari, in discesa dell’1% rispetto all’anno precedente.

Brand Finance


Louis Vuitton, con una valutazione di 16,5 miliardi di dollari, e Cartier, con 15 miliardi di dollari, completano la Top 5 redatta da Brand Finance.
 
Zara, H&M e Uniqlo in netta discesa
 
La catena spagnola Zara scivola al 6° posto della classifica, con una valutazione di 14,6 miliardi di dollari (-21%). Il marchio H&M scende del 12,7%, a 13,9 miliardi di dollari, e si ritrova in settima posizione. Con un valore del brand pari a 13,7 miliardi di dollari, Chanel figura per la prima volta all’8° posto nella classifica 2020, seguita da Uniqlo (12,9 miliardi di dollari) e da Hermès (12 miliardi di dollari).
 
Levi's è il marchio salito maggiormente in classifica quest’anno, con una crescita del 38%, per raggiungere un valore di 4,1 miliardi di dollari, mentre Rolex (7,9 miliardi di dollari) è il marchio di orologi di lusso più forte al mondo.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.