×
1 272
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Sales Manager Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
FOURCORNERS
Sales Manager Lombardia
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
RANDSTAD ITALIA
Art Director - Beni di Lusso e Gioielli
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Junior Trademark Attorney
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
E-Commerce Specialist - Settore Fashion &Amp; Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
ESSE-M STUDIO
Plant Quality Manager Settore Tessile
Tempo Indeterminato · COMO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
Logistic Manager
Tempo Indeterminato · NOLA
RANDSTAD ITALIA
HR Organization Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
DEDAR
Trade Marketing Manager
Tempo Indeterminato · APPIANO GENTILE
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Health & Safety Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
TAKE OFF
Buying Account Manager (Off-Price Fashion)
Tempo Indeterminato · GEZIRA
CONFIDENZIALE
Amministrazione
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Senior Creative Strategist
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Product Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Ready to Wear Uomo Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Beauty Advisor Sud Italia
Tempo Indeterminato · CATANZARO
CONFIDENTIAL
Sap Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
THE THIN LINE LANZAROTE
Responsabile Marketing
Tempo Indeterminato · TÍAS
Pubblicità
Di
Adnkronos
Pubblicato il
28 apr 2015
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

La Milano di Giovanni Gastel nella Louis Vuitton City Guide

Di
Adnkronos
Pubblicato il
28 apr 2015

Luoghi di culto, templi della moda, 'Qui e non altrove', cosa fare in città in 24 ore, e, ovviamente, dove fare shopping. La Milano descritta dalla Louis Vuitton City Guide (che da quest'anno traduce in italiano cinque edizioni, quelle dedicate a Milano, Parigi, Londra, New York e Shanghai) spazia dai luoghi più sofisticati e alla moda, a reali angoli che esprimono la più pura meneghinità. I ristoranti più chic e quelli più caratteristici.

Louis Vuitton City Guide, Milano


Ad accompagnare il lettore nella scoperta della città è il fotografo Giovanni Gastel, nipote di Luchino Visconti, che in quarant'anni di carriera ha ritratto rockstar, ballerini etoile e personaggi del bel mondo milanese.

Curiosa la descrizione del milanese tipico, distinto in 'quello che lavora' e 'quello che non lavora o almeno così vuol fare sembrare'. "Il primo - si legge nel volume - camminano veloci e la pazienza non è la loro virtù cardinale. I secondi portano occhiali neri griffati d'inverno come d'estate".

Al netto delle considerazioni su vizi e virtù dei milanesi, la guida contiene alcune chicche che si accompagnano alle indicazioni must. Nella sezione 'delizie e bocconi', la Bottega di Guido Gobino, "ambasciatore del cioccolato piemontese", ma anche Caminadella Dolci, la pasticceria di zona Sant'Ambrogio, un laboratorio più che altro, con delizie da ordinare o da asporto. E per il gelato un indirizzo solo, il Gelato Giusto di via San Gregorio.

Tra gli indirizzi della moda, Gastel suggerisce Bardelli di Corso Magenta, Biffi di Corso Genova, Camicie Luchino di Via Caradosso e Lorenzo Albrighi in Corso San Gottardo. Tra gli indirizzi di arte e design i più 'giovani' sono L'Eclettico di Via San Gregorio e Fragile di Via San Damiano. E mille altri luoghi ancora tutti da scoprire.

Attese ogni anno dai viaggiatori di tutto il mondo, le guide della collana fanno scalo a Berlino, Città del Capo, Città del Messico, Hong Kong, Istanbul, Londra, Los Angeles, Miami, Milano, Mosca, New York, Parigi, Pechino, Rio de Janeiro, San Paolo, Seoul, Shanghai, Singapore, Sydney, Tokyo e Venezia. Ai cinque titoli pubblicati in italiano questa primavera si andranno presto ad affiancare le guide di Roma, Venezia, Istanbul e Berlino. Altra novità, per la prima volta le City Guide, finora presenti nelle sole boutique Louis Vuitton, saranno distribuite anche in una selezione di librerie.

In generale, ogni volume offre una selezione di indirizzi, descritti nei minimi dettagli: alberghi, ristoranti, drogherie, bar, caffè, sale da tè, boutique di moda, Spa, antiquari, designer, musei, gallerie. Ma anche i detti di un portiere, il dress code per le varie circostanze, i locali all’aperto, i musei immaginari, costituiti da una selezione di opere che meglio incarnano lo spirito della città, i 'must' da acquistare e le citazioni letterarie.

Ogni City Guide è identificata da un colore, riportato come segno distintivo sulla copertina e nelle pagine interne: Milano è corallo, Londra queen purple, Parigi blu reale, New York giallo oro e Shanghai verde smeraldo. In copertina campeggia il logo Louis Vuitton e il nome della città mentre, sul retro, una foto in bicromia ne tratteggia l’atmosfera.

La grafica del layout interno, affidata allo studio parigino Lords of Design, segue una logica ariosa e organica, per consentire al lettore di passare comodamente da un capitolo all’altro e trovare subito l’informazione desiderata.

L’impaginazione, le varianti tipografiche, le delicate campiture di colore, la chiarezza delle informazioni e un look moderno rendono la City Guide Louis Vuitton pratica, moderna e desiderabile.

Copyright © 2022 AdnKronos. All rights reserved.