×
725
Fashion Jobs
EDAS
Accounting Supervisor
Tempo Indeterminato · ROMA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci_Global Client Services Program Manager
Tempo Indeterminato ·
PAGE PERSONNEL ITALIA
Product Manager Magliera Donna- Luxury- Monza
Tempo Indeterminato ·
MASSIMO ALBA SRL
Responsabile Programmazione Della Produzione
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
Controller
Tempo Indeterminato · MANTOVA
THUN SPA
Indirect Procurement Manager
Tempo Indeterminato · BOLZANO
THUN SPA
Head of Sales & Marketing Logistics
Tempo Indeterminato · MANTOVA
CONFIDENZIALE
Commerciale Estero Donna
Tempo Indeterminato · CARPI
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Corporate Facilities Director
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Coordinatrice/Coordinatore di Campionario
Tempo Indeterminato · CARPI
MAGLIFICIO FERDINANDA SRL
Pianificatore e Controllo Produzione
Tempo Indeterminato · VAZZOLA
MARALD SPA
e - Commerce Manager
Tempo Indeterminato · NOLA
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Corporate Facilities Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Retail Customer Manager (m/f)
Tempo Indeterminato ·
HAVAIANAS
Legal Manager
Tempo Indeterminato · MADRID
AXL
Category Buyer Responsabile Facility
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci - Digital Gucci.Com & Concessions General Merchandising Senior Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Junior Retail Stock Planner- Canale Ecommerce
Tempo Indeterminato ·
STEWART
Export Area Manager Europa
Tempo Indeterminato · REGGELLO
CONNECTHUB DIGITAL
Senior Sap Consultant
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
Customer Success Specialist Tedesco Madrelingua
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Sales Director Menswear Department
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
4 set 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

La London Fashion Week rivela il calendario di settembre, con oltre 30 eventi fisici

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
4 set 2020

La London Fashion Week (LFW) ha rivelato il suo programma di sfilate in passerella della prossima stagione, che può vantare oltre 30 eventi fisici live. Inoltre, ben 50 brand effettueranno presentazioni solo digitali.

Preen by Thornton Bregazzi - Autunno-Inverno 2020 - Womenswear - Londra - © PixelFormula


L'annuncio dovrebbe aiutare a porre fine ai pessimismi dei negativi guastafeste e dei profeti di sventura che negli ultimi tempi si sono mostrati certi nel predire la morte delle stagioni di sfilate internazionali e la loro sostituzione con presentazioni trasmesse su Internet. Molti designer del Regno Unito sentono chiaramente che giornalisti e buyer hanno bisogno di vedere i vestiti dal vivo per capirli e apprezzarli veramente.
 
Nel complesso, 32 case di moda allestiranno eventi live fisici nella LFW di questo mese, che si svolgerà da giovedì 17 a martedì 22 settembre 2020. Tutti aderiranno alle linee guida del governo sul distanziamento sociale.

Però la stagione inizia proprio con uno show puramente digitale, quello del più grande marchio di lusso della Gran Bretagna, Burberry, il giovedì di apertura. Roksanda e Pronounce termineranno la stagione di sfilate fisiche dal vivo a metà pomeriggio di martedì.
 
Detto questo, ci sono “21 show fisici e digitali; 7 solo fisici e 3 designer che si attiveranno solo attraverso un evento serale fisico”, ha indicato il British Fashion Council (BFC) nel suo comunicato ufficiale.
 
Venerdì 18 sarà il giorno più pieno, con défilé fisici di designer del calibro di Preen by Thornton Bregazzi, Margaret Howell, Mark Fast e Temperley London.

Victoria Beckham - Autunno-Inverno 2020 - Womenswear - Londra - © PixelFormula


Victoria Beckham sta organizzando una presentazione in salone, mentre Simone Rocha, Sharon Wauchob e Christopher Kane prevedono di presentare le loro collezioni su appuntamento. Molti designer hanno in programma di svelare dei filmati – J.W. Anderson, Bora Aksu, Phoebe English, Osman, Liam Hodges, Molly Godard e Stephen Jones, tra i tanti.
 
“La LFW è uno dei pochi eventi internazionali che vanno ancora avanti a Londra, a dimostrare la resilienza, la creatività e l'innovazione del settore in tempi così difficili. Ora più che mai, il BFC riconosce la necessità di guardare al futuro della LFW e l'opportunità di guidare il cambiamento, collaborare e innovare in modi che stabiliranno vantaggi a lungo termine, sviluppare nuovi modelli di business sostenibili e rafforzare il potere economico e sociale del comparto”, ha aggiunto il BFC.
 
Come la sua stagione digitale di debutto a giugno, questa ultima LFW sarà una vetrina stilisticamente gender neutral, anche se principalmente presenterà designer di moda femminile.
 
“L'industria della moda britannica deve affrontare enormi sfide a causa dell'impatto del Covid-19 e il BFC continua a chiedere al governo di sostenere un settore che nel 2019 ha contribuito con 35 miliardi di sterline all'economia britannica e impiega oltre 890.000 persone”, ha concluso l'organizzazione.

Copyright © 2020 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.