×
1 070
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Brand Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Events Project Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
CAPRI SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
OTTICA GIULIANELLI
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · FERRARA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Area Manager Estero - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Online Brand Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THE THIN LINE LANZAROTE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · TÍAS
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VERSACE
Wholesale Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Sviluppo Collezioni Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Head of Marketing (Rif. Mkt)
Tempo Indeterminato · MILANO
FORPEN
Buyer Abbigliamento
Tempo Indeterminato · SAONARA
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
CONFIDENZIALE
Talent Acquisition & Employer Branding Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
ADECCO S.P.A
Responsabile Qualità
Tempo Indeterminato · SIENA
CENTEX SPA
Responsabile Amministrativo
Tempo Indeterminato · GANDINO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
14 dic 2019
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

La K-Beauty non smette di attrarre i pesi massimi della cosmetica

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
14 dic 2019

Questa settimana, Beiersdorf ha annunciato di aver acquisito una quota di partecipazione “significativa” di LYCL, diventando il secondo azionista di questa start-up si Seoul che opera nel campo della beauty tech. L’obiettivo del gruppo tedesco, proprietario fra gli altri dei brand Nivea e La Prairie, è sedurre i consumatori più connessi al Web e guadagnare quote di mercato in Corea del Sud e nella sua regione d’influenza.

Beiersdorf ha comprato una quota di LYCL Inc., società sudcoreana che possiede in particolare il brand Unpa.Cosmetics - Beiersdorf


Entrando nel capitale di LYCL, che si struttura attorno a unpa.me (una piattaforma di opinione sui prodotti di bellezza coreani), plalett.me (una rete di influencer) e Unpa.Cosmetics (un marchio di skincare), Beiersdorf dovrebbe così raggiungere quasi 1,2 milioni di consumatori potenziali.
 
L’acquisizione di questa partecipazione societaria avviene a quasi un anno esatto di distanza dall’apertura a Seoul di Nivea Accelerator NX, l’incubatore del gruppo Beiersdorf dedicato ai marchi di prodotti di bellezza sudcoreani. Una struttura che attualmente ospita cinque brand/aziende, tra cui LYCL.

E negli ultimi anni le acquisizioni della totalità o di parte di quote del capitale di perle della cosmetica sudcoreana si sono moltiplicate: L’Oréal con il marchio di make up Stylenanda, Unilever col produttore di cosmetici Carver o LVMH nel 2016 con Clio Cosmetics.
 
Il 18 novembre scorso, il gruppo americano Estée Lauder ha invece acquisito tutte le azioni di Have & Be Co., la società coreana che guida i marchi Dr. Jart+ e Do The Right Thing. Nel 2015, il gruppo aveva già realizzato un primo investimento acquisendo una quota di minoranza del capitale dell’azienda con sede a Seoul. E in quattro anni, solo il marchio Dr. Jart+ ha superato i 500 milioni di dollari (quasi 452 milioni di euro) di giro d’affari annuo, seducendo una clientela non solamente asiatica, ma anche nordamericana. Secondo Estée Lauder, Have & Be Co. avrebbe ormai un valore di 1,7 miliardi di dollari (1,5 miliardi di euro).
 
L’espansione della K-Beauty (espressione che indica il settore del Beauty coreano) è tutt'altro che terminata. Secondo Allied Market Research*, il comparto della bellezza coreana, che nel 2018 valeva 9,3 miliardi di dollari, dovrebbe raggiungere nel 2026 i 21,8 miliardi di dollari, mettendo a segno una crescita annua media dell’11,3%. “Clean”, “Green” o “Tech”, i marchi sudcoreani di prodotti di bellezza coporono tutte le grandi tendenze di fondo che percorrono il settore. Una forza che consente loro di piacere in numerosi mercati. Dietro all’Asia, il Nord America è il loro secondo sbocco di mercato.
 
L’Europa, attualmente il terzo mercato, dovrebbe invece sperimentare la crescita più elevata nei prossimi 7 anni. Molto performante anche nel network del travel retail, la K-Beauty dovrebbe veder crescere le vendite online del 13% tra il 2019 e il 2026.


*Estratti dello studio della società americana Allies Market Research “K-Beauty Products Market by Product Type, End User, and Distribution Channel: Global Opportunity Analysis and Industry Forecast, 2019-2026”.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.