×
1 440
Fashion Jobs
FIORELLA RUBINO
Fashion Editor
Tempo Indeterminato · ALBA
SIDLER SA
Collection Merchandising Manager Kids / Fashion Brand / Stabio
Tempo Indeterminato · STABIO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Prodotto & Coordinamento Fornitori
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CHABERTON PROFESSIONALS
Area Manager Outlet Europa - Fashion & Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Sistemi Informativi
Tempo Indeterminato · VIGEVANO
JENNIFER TATTANELLI
Responsabile Ufficio Prodotto
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Shoes Costing Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · TORINO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Retail Supervisor Italia/Estero
Tempo Indeterminato · GENOVA
CONFIDENZIALE
Responsabile Vendite Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Responsabile Produzione e Avanzamento Produzione
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Export Manager Usa
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Buyer Pellami, Tessuti e Semilavorati Per Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Categoria Kids
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Director - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
PAUL&SHARK
Area Manager Outlet - Centro Sud
Tempo Indeterminato · VARESE
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Ansa
Pubblicato il
3 feb 2014
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

La celebre fashion editor Cathy Horyn lascia il "NYT" alla vigilia delle sfilate

Di
Ansa
Pubblicato il
3 feb 2014

Cathy Horyn appende la penna al chiodo e molti stilisti tirano un sospiro di sollievo: ma è triste il motivo dell'addio al "New York Times" della sua più celebre fashion editor. La Horyn, una delle giornaliste di moda più influenti del mondo, abbandona infatti il lavoro per stare vicino al compagno malato.

Cathy Horyn - Foto: Wikipedia


L'annuncio è stato dato alla redazione dal direttore Jill Abramson e dal capo delle pagine 'Styles' Stuart Emmich "con profonda mestizia e immensa gratitudine" per il lavoro svolto negli ultimi 15 anni.

La Horyn era la top fashion editor del "New York Times" dal 1999. Il suo compagno, l'industriale del tessile Art Ortenberg "ha problemi di salute" e lei - ha spiegato la Abramson - si è convinta che "si avvantaggerebbe molto se lei restasse a casa". L'addio di Cathy, che dedicherà il suo tempo libero a scrivere un libro sulla moda per Rizzoli, è arrivato alla vigilia della settimana della moda di New York, la prima di una kermesse che porta i fashion editor anche a Londra, Milano e Parigi per la presentazione delle collezioni del prossimo autunno e inverno.

L'impatto di Cathy al "Times" "si misura in oltre mille pezzi da lei firmati e in cui ha scoperto i talenti più promettenti e demolito quelli vuoti, sempre però collocando la moda sullo sfondo di più vaste tematiche culturali", hanno scritto i vertici del suo giornale dando addio alla top editor.

Maestra dello stile e con una penna al curaro, Cathy sapeva come graffiare: le sue recensioni, spesso al vetriolo, anni fa l'avevano fatta mettere al bando da Helmut Lang, Dolce & Gabbana, Carolina Herrera, clamorosamente e più volte da Giorgio Armani e da ultimo Hedi Slimane, lo stilista di Saint Laurent che due anni fa le aveva dato su Twitter della "bulla da cortile".

Il microblog aveva chiuso una settimana strana per Cathy, in cui Oscar de la Renta, uno dei guru della fashion week newyorchese, aveva comprato una pagina di pubblicità sul quotidiano di settore "WWD" per definirla "un hamburger stantio di tre giorni" dopo che lei gli aveva dato sulle pagine del "Times" "dell'hot-dog e non dell'eminenza grigia".

Infine, è stata la volta di Lady Gaga, che aveva riscritto le parole di un suo singolo prendendosela con lei e con Ortenberg. Il mondo della moda è notoriamente litigioso, ma le polemiche avevano in quei giorni raggiunto massa critica, inducendo il Public Editor (una sorte di garante dei lettori) Margaret Sillivan a chiedere a Emmich di replicare.

Copyright © 2022 ANSA. All rights reserved.