×
1 352
Fashion Jobs
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Estero
Tempo Indeterminato · PECCIOLI
CONFIDENZIALE
Europe Buying Manager Woman Ready to Wear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Stock Controller - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
in Store Trainer - Boutique Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
STAFF INTERNATIONAL
Industrial Controller
Tempo Indeterminato · NOVENTA VICENTINA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
ISAIA E ISAIA
Information Technology Business Analyst
Tempo Indeterminato · CASALNUOVO DI NAPOLI
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager - Arredamento
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager- Arredamento
Tempo Indeterminato · BRESCIA
RANDSTAD ITALIA
Sales Manager Usa
Tempo Indeterminato · COMO
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
22 feb 2022
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

La Cambogia conferma l'aumento delle sue esportazioni di abbigliamento e calzature nel 2021

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
22 feb 2022

Poiché il Paese asiatico ha perso un certo accesso privilegiato ai mercati americano ed europeo, le sue cifre erano decisamente attese: la Cambogia ha registrato un aumento delle proprie esportazioni di abbigliamento, calzature e accessori da viaggio del 15,2% nel 2021. Esse hanno raggiunto gli 11,38 miliardi di dollari (10 miliardi di euro). Un aumento da leggere alla luce degli ostacoli sanitari vissuti dal settore nel 2020 e delle difficoltà nell'approvvigionamento delle materie prime, ma che si spiega anche con un rinvio degli ordini precedentemente destinati a Vietnam e Birmania.

Shutterstock


Le due nazioni della zona, i cui dati sull'export 2021 saranno presto pubblicati, hanno visto nel corso dell'anno contrarsi in modo rilevante le loro filiere dell'abbigliamento e delle calzature, a causa delle pesanti ondate di contagi nelle zone industriali per il Vietnam, e di un colpo di stato militare che ha causato la fuga di un gran numero di compratori per la Birmania.
 
Questi acquirenti hanno trasferito i loro ordini in direzione della Cambogia. Ly Khun Thai, presidente della associazione cambogiana delle calzature, ha indicato in particolare l’effetto significativo della ripresa dei consumi nei Paesi clienti, dove gli alti tassi di vaccinazione hanno portato ad un'accelerazione degli ordini negli ultimi mesi.

"Nel 2022, l'economia (cambogiana, ndr.) dovrebbe crescere a una percentuale più elevata di circa il 5,6%", ha affermato oggi il ministro dell'economia e delle finanze Aun Pornmoniroth. Crescita che dovrebbe essere "sostenuta dal previsto aumento della domanda mondiale e dalla fiducia degli investitori esteri".
 
Con 6,5 miliardi di dollari (5,72 miliardi di euro) di merci esportate negli Stati Uniti nel 2020, la Cambogia è un fornitore chiave di abbigliamento per gli States. Sempre nel 2020, la Cambogia è stato il sesto fornitore dell'Unione Europea, secondo l'IFM, con poco più di 3 miliardi di euro di merci, collocando il Paese dietro India e Vietnam, ma davanti a Pakistan e Birmania.

Importazioni di abbigliamento europee stimate nel 2021, paragonate ai due anni precedenti - - Chaire IFM x Première Vision


Nell'agosto 2020, a seguito di "gravi violazioni dei diritti umani e del lavoro", la Commissione Europea ha annunciato la sospensione per la Cambogia del "sistema di preferenze generalizzate (GSP in inglese, ndr.), che garantisce condizioni tariffarie preferenziali sulla merce spedita". Una sospensione che riguarda in particolare i tessuti, l'abbigliamento, le scarpe e gli accessori da viaggio. Fanno eccezione, invece, "abbigliamento e calzature ad alto valore aggiunto", considerati dalla Commissione "settori industriali da sostenere".
 
Negli Stati Uniti, il GSP di cui fino ad allora avevano beneficiato le produzioni cambogiane è scaduto a dicembre 2020. Il braccio di ferro attuato nel 2021 tra i due Paesi non si è ancora concluso. Il congresso americano ha infatti rallentato il rinnovo del GSP. Nel frattempo, le esportazioni cambogiane devono accontentarsi dello status preferenziale MFN, che sta per "nazione più favorita", meno interessante per i Paesi esportatori.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.