La Tokyo Fashion Week fa squadra con l’industria musicale per sostenere il suo approccio locale e orientato al consumatore

Dopo le quattro principali Fashion Week, l’Amazon Fashion Week Tokyo 2019 Primavera-Estate comincerà lunedì con 51 marchi che presenteranno le loro ultime collezioni, tra i quali 20 partecipano per la prima volta e 10 sono stranieri.

Il manifesto della Amazon FWT 2019 P/E

Come suggerisce lo slogan della stagione, "Non vergognarti dei tuoi desideri", la fashion week supportata da Amazon Japan rafforzerà il suo approccio incentrato sui consumatori in questa quinta edizione. In programma: più feste ed eventi che mai, e una connessione onnipresente con l'industria musicale.
 
La Tokyo Fashion Week vorrebbe diventare “la porta d’ingresso verso la fama mondiale per i nuovi stilisti” e “il punto di partenza di una cooperazione tra i creatori, i produttori e i distributori”. E per questa nuova edizione, spera di amplificare ancora di più la sua influenza all'estero e imporre le proprie tendenze Made in Tokyo.
 
L’organo dirigenziale della Settimana della Moda di Tokyo, la Japan Fashion Week Organization, lancia a questo scopo un nuovo progetto intitolato “Fuzznation”, che mira a far familiarizzare più consumatori con la moda attraverso diversi eventi che mescolano i generi. Per la sua prima iniziativa, “Fuzznation” ha collaborato con la compagnia che organizza eventi Space Shower per organizzare diverse performance dal pomeriggio di martedì alla sera di mercoledì nella sala concerti WWW, in partnership con il marchio street emergente F-Lagstuf-F e alcuni musicisti in voga presso le generazioni più giovani locali. Un evento di street snap sarà poi organizzato dal magazine di moda Eyescream.
 
Il programma At Tokyo di Amazon Fashion, nel frattempo, continua a puntare i riflettori sui marchi locali. Sei etichette sono state selezionate in questa stagione: Anrealage, Lautashi, N.Hoolywood, Skoloct, Bed J.W. Ford e Christian Dada. La musica, la tecnologia e l’arte s’intrecciano per dare vita ad eventi unici “esplorando una nuova possibilità della moda”, come spiega il vicepresidente moda di Amazon Japan, James Peters, in un comunicato.
 
Sorta di incontro di ex allievi a Tokyo, questo programma riunisce marchi che sono oggi riconosciuti a livello internazionale. L’habitué delle sfilate parigine Anrealage presenterà una collezione speciale chiamata “A Light Un Light Collection”, mentre Christian Dada, che sfila alla Fashion Week maschile di Parigi, presenterà un défilé comune con l’invitato speciale del Pitti 94 Bed J.W. Ford.

Guarda la sfilata
Anrealage - Primavera-Estate 2019 - Womenswear - Parigi - © PixelFormula

Oltre agli eventi per i consumatori e alle sfilate tradizionali, la Fashion Week di Tokyo riserva uno spazio agli attori dell’industria e ai creatori. Due premi alla creazione saranno assegnati l’ultimo giorno: il ‘Tokyo Fashion Award’ e il ‘Fashion Prize of Tokyo’. Questi riconoscimenti incoraggiano e supportano i marchi giapponesi nel loro sviluppo all’estero. L’anno scorso, nella prima edizione, il ‘Fashion Prize of Tokyo’ era stato assegnato a Mame Kurogouchi, e ha consentito all’etichetta di presentare le sue collezioni alla Paris Fashion Week per due stagioni a partire dall’Autunno-Inverno 2018.
 
Per quanto concerne i partecipanti internazionali, è da notare la presenza dell’austriaca Shohei e dei malesi di Nerdunit. Ma sono in programma anche altre sfilate collettive e presentazioni: il progetto For Example Showroom presenterà i cinque designer austriaci Sagan Vienna, Jana Wieland, Sightline, Kalissi e Js by Julia Skergeth, mentre il Global Fashion Collective, un’estensione della Vancouver Fashion Week, presenterà delle collezioni Primavera-Estate 2019 di stilisti nordamericani ed internazionali. Il programma Asian Fashion Meets Tokyo avrà come protagoniste le Filippine, e il salone parigino Man/Woman sarà presente a Tokyo il 18 e 19 ottobre con una presentazione dei marchi partecipanti.
 
Il presidente e direttore di JFWO, Yutaka Nakamura, riassume così: “Vorremmo invitare più consumatori a feste, eventi e sfilate per democratizzare la settimana della moda. Molti eventi che mescolano musica e moda renderanno più popolare la Tokyo Fashion Week”.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Sfilate
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER