LVMH: la crescita organica raggiunge il 13% nel primo trimestre

LVMH ha registrato una crescita organica del 13% nel primo trimestre, facendo nettamente meglio del previsto in un mercato del lusso il cui dinamismo rimane molto solido, dovuto principalmente alla forza trainante della Cina.

© Reuters

Le vendite del numero uno mondiale del lusso, proprietario di oltre 70 marchi, tra i quali Louis Vuitton, Dior, Moët & Chandon e Sephora, hanno totalizzato 10,85 miliardi di euro, superando i 10,64 miliardi del consensus stabilito da Inquiry Financial.
 
A cambi e perimero costanti, la crescita accelera ancora, risultando del 13% invece del 9% previsto dagli analisti, dopo un incremento dell’11% nel quarto trimestre del 2017 e del 12% sulla totalità dell’ultimo esercizio.
 
Al centro dell’attenzione degli investitori, la divisione moda e pelletteria, che comprende Louis Vuitton, principale contributore ai profitti del gruppo, ha visto decollare la crescita organica del 16% malgrado una base di comparazione molto elevata (le vendite erano cresciute del 15% un anno fa), dopo una progressione del 10% ottenuta nel quarto trimestre del 2017.
 
Anche i vini e liquori (Moët & Chandon, Dom Perignon, Hennessy), seconda divisione più redditizia del gruppo, hanno aumentato il ritmo, registrando una crescita organica del 10%, dopo il +6% del trimestre precedente.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - AltroBusiness
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER