L’uomo Rochas si addolcisce con Federico Curradi

Il look adeguato e chic sofisticato del Parigino, disegnato l’anno scorso da Béatrice Ferrant, ha lasciato il posto a una silhouette più bohémienne e nonchalante. Con il nuovo direttore artistico Federico Curradi, la linea Rochas Homme torna alla ribalta questa stagione, dopo una metamorfosi.

Il nuovo uomo Rochas di Federico Curradi - ph Dominique Muret

Dopo aver rilanciato il suo menswear nel 2017 attraverso un progetto interno affidato a Béatrice Ferrant, il gruppo Interparfums, che ha acquisito la maison nel 2015, ha preferito cambiare strategia. La linea maschile è ora gestita in licenza da Onward Luxury Group, così come il prêt-à-porter femminile, guidato da Alessandro Dell’Acqua.
 
Il nuovo uomo Rochas resta parigino nell’anima, ma è il suo lato bohémien e più delicato che viene messo in luce per l’autunno/inverno 2019-20, con un’impercettibile influenza italiana che trae ispirazione da alcuni artisti, come Amedeo Modigliani o Constantin Brancusi, che passavo ore a creare nei loro atelier o a passeggiare nella capitale francese per captare sensazioni e nuovi stimoli. 

Rochas uomo è artista nell'anima - ph Dominique Muret

“L’idea era di trovare un legame tra Parigi e l’arte. Ho immaginato un giovane poeta seduto in un caffè, intento a prendere appunti o a tracciare qualche schizzo sul suo blocco”, ha spiegato a FashionNetwork.com Federico Curradi, che ha scelto di posizionare i suoi modelli in uno studio d’artista in rue du Cherche-Midi, uno spazio buio con i muri macchiati di salnitro, ingombro di libri e di tavoli da lavoro.
 
I look esprimono una certa nonchalance, con volumi rilassati e fluidi, mentre i colori puntano su tonalità scure o naturali, con effetti color cenere che danno agli abiti una patina sbiadita, quasi pittorica. Dei berretti e cappelli di lana e delle lunghe sciarpe lavorate a mano contribuiscono al tocco bohémien.
 
Ragazzi dal viso d’angelo sono vestiti con camicie bianche in popeline di cotone o camicie con la zip indossate su maglie a collo alto a righe o caldi maglioni, con giacche decostruite e comodi cappotti. Una grande attenzione è riservata ai dettagli, come le tasche dei pantaloni con un angolo piegato come fosse scucito o le giacche a vento in seta rivestita.

Federico Curradi propone un formale-informale per Rochas Uomo - ph Dominique Muret

“È un uomo elegante e moderno. Ho cercato di decostruire il formale, alleggerendo piuttosto che aggiungendo. Una grande importanza è riservata ai materiali naturali, in modo da utilizzare la minor quantità possibile di elementi inquinanti. Ad esempio, i piumini sono realizzati in seta e non in nylon”, ha sottolineato lo stilista fiorentino, prima di essere “rapito” da un’orda di fans accorsi numerosi a scoprire il suo lavoro per Rochas.  

Versione italiana di Laura Galbiati

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Lusso - Prêt à porter Lusso - AltroCreazioneCollezione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER