×
1 393
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Customer Engagement Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Operation Manager/Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta Human Resources Generalist (Creative Talents)
Tempo Indeterminato · MILANO
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
RETAIL SEARCH SRL
Direttore Boutique Lusso Firenze
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Learning & Development Specialist
Tempo Indeterminato ·
JIMMY CHOO
Stock Controller
Tempo Indeterminato · SERRAVALLE SCRIVIA
PVH ITALIA SRL
E-Commerce Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Wholesale Account Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Facility & IT Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PHILIPP PLEIN
Vip Key Account Manager / Online Sales Associate
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
E-Commerce Coordinator
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
(Junior) Marketplace Manager (Farfetch)
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
(Junior) Marketplace / Multichannel Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Export Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Industrializzatore
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Menswear Brand Sales Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Expansion Manager Nord
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Digital Customer Care Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
Pubblicità
Di
Ansa
Pubblicato il
7 lug 2021
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

L'Ue rivede al rialzo le stime. Pil dell'Italia +5% nel 2021

Di
Ansa
Pubblicato il
7 lug 2021

"Tutte le economie della Ue raggiungeranno o supereranno i loro livelli pre-pandemia al più tardi entro il terzo trimestre 2022, e molti già alla fine di quest'anno": lo ha detto il commissario all'economia Paolo Gentiloni, sottolineando come la stima della Commissione Ue per il Pil della Ue nel 2021 "è la più alta revisione in oltre dieci anni".

Il commissario all'economia Paolo Gentiloni


Ma anche se il Pil della Ue e della zona euro torneranno ai livelli pre-crisi già a fine anno, "restano sotto i livelli attesi prima della pandemia". Le previsioni estive "sono un altro passo in avanti", ma per consolidare i progressi "bisogna mantenere lo slancio dei vaccini" in Europa, e "fare di tutto" per renderli disponibili nel resto del mondo, ha aggiunto. 

Nelle previsioni economiche "non abbiamo fatto valutazioni specifiche" sullo sblocco dei licenziamenti, "penso faccia parte delle politiche che incoraggiamo a livello europeo di un ritiro selettivo graduale delle misure di sostegno": ha spiegato Gentiloni, rispondendo a una domanda sul provvedimento che sblocca i licenziamenti per le aziende non in crisi in Italia. "È previsto che l'Italia raggiunga i livelli di crescita pre-crisi nel corso del 2022, mentre altri ci arriveranno prima, nel corso del 2021", ha proseguito.

"L'obiettivo non è solo tornare ai livelli pre-crisi" ma alle proiezioni di crescita di allora. E siamo ancora lontani "anche a livello di eurozona". Perciò "questo dovrebbe incoraggiare tutti a proseguire, in modo certamente più mirato, nelle politiche espansive e di sostegno". Le regole del Patto di cui si discuterà in autunno, "dovranno essere capaci di incoraggiare il più possibile stabilità ma soprattutto crescita".

La Commissione Ue rivede al rialzo le stime di crescita dell'Italia: il PIl nel 2021 sale a +5% e nel 2022 al 4,2%. "La previsione per il 2021 è significativamente superiore a quella della primavera. Ciò è dovuto alla consistente revisione al rialzo del Pil nel primo trimestre e alla risposta dell'attività economica più forte del previsto dopo l'allentamento delle restrizioni e della mobilità", scrive Bruxelles nelle previsioni estive. In primavera la Commissione aveva previsto per l'Italia una crescita di +4,2% nel 2021 e +4,4% nel 2022. 

"Il miglioramento della situazione sanitaria" pone le basi "per un'espansione solida e sostenuta" e "gli investimenti pubblici e privati, sostenuti dalla diminuzione dell'incertezza delle imprese circa le prospettive della domanda e dall'attuazione del Pnrr, sono destinati a rimanere il principale motore di crescita", scrive inoltre la Commissione Ue nelle previsioni sul Pil italiano. "I consumi dovrebbero rimbalzare notevolmente, aiutati dal miglioramento delle prospettive del mercato del lavoro e dalla graduale riduzione dei risparmi accumulati", ma "è probabile che il ritorno delle entrate dal turismo sia più graduale".

"L'incertezza e i rischi che circondano le prospettive di crescita sono elevati ma rimangono complessivamente equilibrati. La minaccia rappresentata dalle varianti sottolinea l'importanza di un ulteriore rapido aumento di una vaccinazione completa": scrive la Commissione Ue nelle previsioni economiche estive. "I rischi economici riguardano in particolare la risposta delle famiglie e delle imprese ai cambiamenti nelle restrizioni e all'impatto del ritiro delle misure di sostegno", aggiunge Bruxelles. 

L'economia europea "rimbalza più rapidamente delle attese" e la Commissione Ue rivede al rialzo le stime: il Pil crescerà di +4,8% nel 2021 e +4,5% nel 2022 sia nella zona euro che nella Ue-27. Rispetto alle previsioni di febbraio, si tratta di un aumento nel 2021 di +0,5 punti nella zona euro e di +0,6% nella Ue-27. La Commissione stima che il Pil "tornerà ai livelli pre-crisi nell'ultimo trimestre del 2021 sia nella Ue che nella zona euro". Per quest'ultima, sarebbe un trimestre prima di quanto previsto a febbraio. 

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.

Tags :
Altri
Business