×
701
Fashion Jobs
CAMICISSIMA
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Impiegato/a Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · MERATE
DELL'OGLIO
Resident Seller
Tempo Indeterminato · PALERMO
BRAMA SRL
Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
JD SPORTS FASHION PLC
HR & Payroll Advisor - Milano
Tempo Indeterminato · MILANO
OFF-WHITE C/O VIRGIL ABLOH
Franchising Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager Accessori e Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
OTB SPA
Network & Security Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
CONFIDENZIALE
Sistemista IT
Tempo Indeterminato · LUGANO
NEIL BARRETT
IT Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
INTICOM
Digital Media Manager
Tempo Indeterminato · GALLARATE
FOURCORNERS
Product Marketing Manager - Fragranze
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Logistic And Customer Service Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
RANDSTAD ITALIA
Sales Developer
Tempo Indeterminato · COMO
ANONIMA
Commerciale Senior
Tempo Indeterminato · CREMONA
MIROGLIO FASHION S.R.L.
Digital Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
SLOWEAR SPA
Retention Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
SLOWEAR SPA
Omnichannel Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
10 feb 2020
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

L’Oréal: l’Asia Pacifico prima regione del gruppo in termini di giro d’affari

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
10 feb 2020

Nel 2019, il colosso mondiale della bellezza ha realizzato un giro d’affari di 29,87 miliardi di euro, in crescita dell’8%. Un record, come spiega il CEO Jean-Paul Agon: "L’Oréal chiude il decennio con la migliore crescita dal 2007, +8% a dati comparabili, e un eccellente quarto trimestre, in un mercato del beauty sempre molto dinamico”.

Le vendite di L'Oréal in Asia Pacifico sono cresciute del 25,5 % nel 2019 - L'Oréal


Tuttavia, se tutte le divisioni del gruppo, lusso in testa, sono in crescita, le performance per area geografica restano contrastanti. Così, a fronte di un mercato europeo in crescita moderata, +1,8% a 8,2 miliardi di euro, e al Nord America in calo, -0,8% a 7,5 miliardi di euro, l’area Asia Pacifico diventa il primo mercato per il gruppo L’Oréal, superando per la prima volta l’Europa dell’Ovest.
 
Nel 2019, le vendite in Asia Pacifico sono infatti cresciute del 25,5% a 9,6 miliardi di euro, trainate da un quarto trimestre a +30,5% (2,7 miliardi di euro). Se la Cina ha conosciuto performance positive durante tutto l’anno, la situazione a Hong Kong ha avuto un impatto negativo sui risultati di L’Oréal, mentre la Corea del Sud e i Paesi del sud est asiatico, in particolare India, Indonesia e Malesia, hanno registrato buone progressioni.

In Asia Pacifico tutte le divisioni del gruppo hanno conosciuto crescite a due cifre, in particolare i brand di lusso come Lancôme, Kiehl’s, Yves Saint Laurent e Giorgio Armani, peraltro cresciuti in tutti i mercati. La divisione Prodotti di Largo Consumo ha registrato una buona annata per il marchio L’Oréal Paris, un successo significativo della label coreana 3CE Stylenanda, acquisita da L’Oréal nel 2018, e una buona performance di Garnier in numerosi Paesi asiatici. Per quanto riguarda i prodotti professionali, Kérastase ha conosciuto una dinamica spettacolare, così come i prodotti per la colorazione. La divisione cosmetica attiva continua la sua progressione grazie soprattutto al successo di La Roche-Posay e SkinCeuticals; quest’ultimo in particolare ha triplicato le sue vendite in Cina nel 2019.
 
A fronte di tali risultati, soprattutto in Cina, si pone la domanda sull’impatto che il coronavirus potrà avere sulle performance del gruppo nel 2020: “Questo contesto impatterà momentaneamente sul mercato della bellezza nella regione e quindi sul nostro business in Cina e sul travel retail in Asia, anche se è ancora presto per valutarne la portata. La nostra esperienza relativa a situazioni simili in passato mostra che, dopo un periodo di turbolenza, il consumo riparte ancora più forte di prima. Quindi, considerando che questa epidemia si sta sviluppando come le precedenti, riteniamo nella nostra capacità di superare anche quest’anno l’andamento del settore beauty e di registrare un altro anno di crescita di fatturato e risultati”, ha dichiarato Jean-Paul Agon.
 
Da segnalare che i nuovi mercati, che totalizzano un giro d’affari di 14 miliardi di euro in salita del 17,9%, sono tutti in crescita a eccezione di Africa e Medio Oriente, scesi del -4,1% a 688,7 milioni di euro, a causa di “un forte rallentamento nel quarto trimestre, soprattutto in Libano”.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.