×
1 645
Fashion Jobs
PARIS TEXAS
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MONZA
VICE VERSA SRL
Wholesale Area Manager For Local And Int. Markets
Tempo Indeterminato · MILANO
MANPOWER SRL
Business Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Credit Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Digital Acqusition Media Specialist Appartenente Alle Categorie Protette Legge 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
HR Business Partner Corporate
Tempo Indeterminato · BOLZANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Wholesale Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Media Strategist, Native Content & Affiliates
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Responsabile Sviluppo Franchising - Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Talent Acquisition Partner
Tempo Indeterminato ·
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Export Area Manager- Russian Speaker
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO S.P.A
Retail Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Head of Supply Chain Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
International Wholesale Manager - Fragrances
Tempo Indeterminato · LUCCA
247 SHOWROOM
Regional Account Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Emea CRM Coordinator & Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
FENICIA SPA
Responsabile Acquisti Donna (Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
ALANUI
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
TRUSSARDI
General Accounting Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Prodotto
Tempo Indeterminato · TORINO
Pubblicità
Pubblicato il
8 gen 2009
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

L’industria tessile pakistana in grande difficoltà

Pubblicato il
8 gen 2009

Per protestare contro la politica energetica del paese che nuocerebbe gravemente al buon funzionamento delle fabbriche, la principale associazione tessile del Pakistan minaccia di cessare tutte le attività.


Fabbrica a Karachi (Pakistan). Foto: AFP

In effetti venerdi 2 gennaio, la potente associazione “All Pakistan Textile Mills Association” ha convocato un’assemblea generale straordinaria rivolta all’insieme dei suoi uffici regionali nel paese. Riunioni con un’unica parola d’ordine: la chiusura immediata delle fabbriche tessili del paese.”.

E’ un dato di fatto che l’industria tessile pakistana attraversi gravi difficoltà. Causa, la scarsità di elettricità e di gas oltre al loro prezzo elevato a dispetto della forte diminuzione del prezzo del petrolio e del gas naturale. Problemi energetici ai quali si aggiungono gravi difficoltà finanziarie.

“Il principale problema bancario del paese è legato ai tassi d’interesse alti. Il tasso di sconto, fissato dalla Banca di stato del Pakistan, è del 15%, al quale si aggiunga dal 3 al 5% fatturato dalla banca, per un totale dal 18 al 20%, mentre la maggior parte dei paesi abbassano i loro per arginare la recessione”, sottolinea Javaid Siddigi, vice presidente del “All Pakistan Textile Mills Association” e direttore della CCI Textiles, al Women’s Wear Daily.

Così il Pakistan, secondo fornitore degli Stati Uniti nel settore tessile e dell’abbigliamento, ha visto ridurre dell’8,3% le sue esportazioni nel corso di questi ultimi dieci mesi (esercizio chiuso il 31 ottobre scorso). Questo, quando paesi come l’India e il Vietnam hanno ridotto lo scarto e la Cina mantiene la sua potenza. Le previsioni più pessimistiche parlano di milioni di lavoratori che rischiano di ritrovarsi senza lavoro.

Elena Passeri (Fonte: S. Ahssen)

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.