×
1 720
Fashion Jobs
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
is&t Finance Specialist
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
RANDSTAD ITALIA
Strategic Policy Manager Categoria Protetta ai Sensi Della lg. 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Rtw Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · NOVARA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
SPADAROMA
E-Commerce
Tempo Indeterminato · NOLA
JIMMY CHOO
Senior Costing And Purchasing Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile di Produzione- Fashion Luxury Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
17 giu 2022
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

L’immaginario del flamenco e l’eleganza alla francese nella cruise di Dior a Siviglia

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
17 giu 2022

Momenti che rievocano l’immaginario del flamenco da Christian Dior, con una spettacolare cruise collection contorniata da 60 ballerine più due solisti, un'orchestra dal vivo e oltre 100 modelle, presentata all'aperto nella grandiosa Plaza de España a Siviglia, in un tiepido giovedì sera.

Dior, Cruise 2023 a Siviglia - Dior


Eleganza equestre, atteggiamento andaluso e molteplici riferimenti alla Madonna in uno show epico messo in scena al calar della notte nel giorno di apertura del Corpus Domini. Una mattinata iniziata con una grande processione religiosa per la città, con una gigantesca Madonna portata su un trono d'oro da una ventina di giovani robusti. E che si è conclusa con alcuni rumorose danze interpretate dalla compagnia della coreografa Blanca Li.
 
Le stesse ballerine e i due solisti, un uomo e una donna, hanno fatto una serenata alla direttrice creativa femminile di Dior, Maria Grazia Chiuri, quando è uscita a salutare, ricevendo prolungati applausi.

Le bellezze spagnole locali hanno fatto una standing ovation alla collezione, così come Elle Macpherson, Laetita Casta e Charithra Chandran, l'attrice della serie televisiva di successo Bridgerton.
 
Brillante l’esibizione di moda di Chiuri, che è riuscita a far sposare icone sacre e della moda, in una collezione che si è aperta con una modella stile ska dalla testa rasata con pantaloni da uomo e bretelle, avvolta in uno scialle a mantiglia. Prima di passare a una serie di fantastiche giacche da equitazione - decorate con chiusure brandeburghesi e tagliate come boleri cortissimi in stile andaluso - tutte indossate con pantaloni da flamenco tagliati anch’essi molto corti.
 
Praticamente ogni look si basava sull'immaginario locale. Come le forme architettoniche barocche, viste in gonne e giacche di pelle traforate, o la filigrana delle bluse di pizzo.
 
Allo stesso tempo, tutto sapeva di costosissimo Dior: dalle mini borse sottosella attaccate a cinghie di finimenti dei cavalli, ai cappelli da amazzone realizzati da Stephen Jones, che nel sud della Spagna sono tagliati come i classici cappelli di paglia piatti da barcaiolo. E poi gli stivali da equitazione tagliati corti, i sapienti jodhpur, i frustini e le sexy camicie di pizzo aggiungevano un piccante quoziente latino di hard chic.

Dior, Cruise 2023 a Siviglia - Dior


La principale icona ispiratrice di Maria Grazia era evidente sin dall’esame del suo moodboard: Carmen Amaya, leggendaria ballerina di flamenco, conosciuta come La Capitana.
 
“Chiaramente il mio primo simbolo è Carmen Amaya, la prima star femminile di flamenco a vestirsi da uomo. Ha anche usato mosse e gesti maschili nel flamenco che non erano mai stati provati prima da una donna. E questo emerge evidente con Blanca Li e le sue 60 ballerine”, ha spiegato Chiuri.
 
Con alcune audaci proposte sceniche, due gruppi di 30 ballerine della compagnia di ballo di Blanca Li hanno danzato su due ponti paralleli in stile barocco, esibendosi indossando vestiti rossi scarlatti, mentre i due interpreti principali battevano rapidissimi i piedi sul terreno in un’interpretazione drammatica.
 
“È stato il fitting più difficile della mia vita. Cinquanta donne che non potevano stare ferme! Pura energia, impossibile da misurare e che le ha rese una parte fondamentale dello show. Inoltre, non è che ballano solamente, perché le loro azioni creano musica con il battito dei loro piedi. Diventano loro stesse degli strumenti musicali”, si è entusiasmata Maria Grazia Chiuri.
 
Un cast multicolore e multirazziale che danza nella gigantesca piazza con occhi bistrati e color carbone e un trucco leggermente luccicante. Elementi perfetti per aggiungere un senso di malizia notturna.

Le altre icone di Chiuri erano ben in evidenza in un moodboard che includeva la famosa diciottesima Duchessa d'Alba, nota per il suo stile nel vestirsi e per il suo status di donna di maggior successo al mondo, e Jackie Kennedy, cavallerizza esperta, che un giorno partecipò a una parata equestre a Siviglia.

Dior, Cruise 2023 a Siviglia - Dior


Per la sera, Maria Grazia Chiuri firma capi che mettono al posto d'onore i ricami e i pizzi della tradizione spagnola. Anche questo è un riferimento alla cultura locale: questi abiti sono quelli indossati dalle statue della Vergine. E la città ne ha un numero incalcolabile nelle sue chiese, basiliche e cappelle. Densi pizzi guipure e ricami dorati sono stati realizzati dal laboratorio specializzato di Dior, applicati su lunghi abiti da cocktail e giacche dorate degne di qualsiasi tappeto rosso.
 
E la maison francese ha fatto le cose in grande anche con la musica, presentando un'orchestra di 30 elementi diretta da Alberto Iglesias che suona le colonne sonore di diversi film diretti da Pedro Almodóvar. Un défilé impressionante, forse una dozzina di look di troppo, ma abbastanza in linea con le processioni religiose tanto care agli spagnoli. Per chiudere lo show, un quartetto di contesse licenziose è stato vestito con abiti lunghi con scollatura bardot stampati con poster di flamenco.
 
L'inclusività è sulla bocca di tutti, ma la visione di Maria Grazia Chiuri sulla circolarità delle idee è un po' più sofisticata.
 
Uno degli accessori più importanti della sua collezione, la mantiglia, una sciarpa di pizzo drappeggiata sulla testa, in realtà è nata nelle Filippine. Esportata in Messico dai coloni spagnoli è poi tornata in Spagna finendo per essere associata, nell'immaginario popolare, alla moda spagnola.
 
Anche il nome di Siviglia è istruttivo in tal senso: questa antica città romana fu chiamata Hispalis, prima di essere ribattezzata Ishbiliyah in seguito alla conquista islamica nel 711. Fu solo nel 1248, quando entrò a far parte del Regno di Castiglia, che prese il nome di Siviglia. Divenne quindi la porta dell'Impero spagnolo verso l'America Latina e nel XVII secolo fu una delle città più ricche del mondo, da qui la magnificenza della sua cultura e architettura.
 
E questa miscela di culture che tanto ha affascinato Maria Grazia Chiuri si esprime al suo apice nei giardini dell'Alcázar, costruiti dai cristiani su un ex sito residenziale musulmano e mescolando stile gotico, romanico, rinascimentale e islamo-iberico. È qui che Dior e Maria Grazia Chiuri hanno trascorso la sera prima del défilé, con musicisti classici nascosti in alcove che suonavano musica medievale. L’inclusività nella sua interpretazione più elegante.

 

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.