×
1 123
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
Autista di Direzione (Driver)
Tempo Indeterminato · MILANO
MASSIMO BONINI SHOWROOM
Impiegato/a Back Office Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
IRIDE GROUP SRL
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
FOURCORNERS
Brand Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
CAPRI SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
OTTICA GIULIANELLI
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · FERRARA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Area Manager Estero - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Online Brand Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THE THIN LINE LANZAROTE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · TÍAS
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VERSACE
Wholesale Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Sviluppo Collezioni Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Head of Marketing (Rif. Mkt)
Tempo Indeterminato · MILANO
FORPEN
Buyer Abbigliamento
Tempo Indeterminato · SAONARA
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
CONFIDENZIALE
Talent Acquisition & Employer Branding Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
Di
Ansa
Pubblicato il
15 feb 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

L'iconico 'New Look' di Dior compie 70 anni

Di
Ansa
Pubblicato il
15 feb 2017

L'apertura dell'atelier di Christian Dior a Parigi l'8 ottobre 1946, fu il frutto della sua amicizia con Marcel Boussac, imprenditore tessile, soprannominato "il re del cotone", che aveva bisogno di piazzare i suoi filati dopo la pausa della Grande Guerra, periodo in cui il razionamento delle materie prime aveva impedito le produzioni di tessuti.


Il mitico 'New Look' inventato da Dior e che presentò con una sfilata nel 1947, era un modo per utilizzare più tessuto possibile in un solo abito. Infatti, per confezionare una gonna in stile 'New Look', erano necessari 15 metri di stoffa, mentre per un abito da sera ne occorrevano 25.

Le spalle divennero arrotondate e non più rigide, gli orli si fecero svolazzanti in un turbine di seta e chiffon. Negli anni successivi Dior inventò tante altre linee a cui diede il nome di una lettera in riferimento alla forma, ma quella del 'New Look' segnò una rivoluzione. E se il grande couturier morì d'infarto il 24 ottobre 1957 a Montecatini, succeduto da Yves Saint Laurent, Marc Bohan, Gianfranco Ferré, John Galliano, Raf Simons e dal 2016 Maria Grazia Chiuri, prima donna in una dinastia di soli uomini, i dieci anni della sua haute couture bastarono a modificare per sempre i codici della moda femminile, a partire proprio dal debutto della linea Corolle e En 8, riconosciuta come 'New Look'. Era il 12 febbraio 1947. Il 42enne Christian Dior presentò alla stampa la sua prima collezione. I saloni del numero 30 di Avenue Montaigne erano invasi dai fiori del vivaista Lachaume.

La capo-redattrice di Harper's Bazaar, Carmel Snow credeva nel talento del nuovo couturier che aveva notato nel 1937 con un modello disegnato da Dior per Robert Piguet. Alla fine di una sfilata tutta silhouette inedite, vitini stretti, bustini sexy e gonne a corolla, la Snow esclamò: "Mio caro Christian, i suoi abiti hanno un tale new look!. Un giornalista della Reuter colse al volo la formula e la scrisse su un bigliettino che lanciò dal balcone a un corriere appostato in strada. La notizia arrivò il giorno stesso negli USA, prima ancora che in Francia, dove i giornali erano in sciopero. Carmel Snow telegrafò alla propria redazione la formula appena creata. La novità di cui parlava fu come una detonazione. La guerra era finita da due anni e Dior con la sua collezione segnava una svolta lasciando al passato restrizioni, cupezza, uniformi. Lui intendeva restituire alle donne il gusto di piacere che tenevano nascosto.

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.