×
1 568
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

L'eyewear Dior torna in house con Thélios

Pubblicato il
today 25 set 2019
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Dior affida l'eyewear a Thélios, la joint venture nata nel 2017 tra l’italiana Marcolin e il colosso del lusso LVMH, proprietario della maison parigina.


La collezione debutterà nel gennaio 2021 con la primavera-estate e sarà distribuita sia nella rete monomarca globale di Dior che all’interno del network di Thélios. L’accordo prevede lo sviluppo di occhiali da sole e montature da vista, sia uomo che donna.
 
Da oltre 20 anni, l’eyewear Dior fa capo a un altro top player italiano del settore, Safilo, che tramite la licenza realizza il 13% del suo fatturato consolidato (pari a 962,9 milioni di euro nell'esercizio 2018). La cessazione dell'accordo rappresenta un altro duro colpo per l'azienda di Longarone che, a fine 2016, aveva già perso la licenza Gucci, tornata nelle mani di Kering, proprietaria della griffe fiorentina.

La mossa di LVMH segue, infatti, quella del gruppo rivale di François-Henri Pinault che, da tempo, ha riportando sotto il proprio tetto le maison della scuderia. La divisione Kering eyewear sviluppa oggi, tra le altre, le linee di occhiali a marchio Cartier, Bottega Veneta, Saint Laurent, Montblanc e Balenciaga.

Allo stesso modo, LVMH, tramite Thélios - di cui controlla una quota del 51% - ha già internalizzato la produzione dell'eyewear Céline e Loewe e, per il futuro, prevede già nuovi celebri rientri.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.