×
1 009
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Area Manager Estero - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Online Brand Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THE THIN LINE LANZAROTE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · TÍAS
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VERSACE
Wholesale Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Sviluppo Collezioni Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Head of Marketing (Rif. Mkt)
Tempo Indeterminato · MILANO
FORPEN
Buyer Abbigliamento
Tempo Indeterminato · SAONARA
UNIGROSS SRL
Jobdesk Buyer Import
Tempo Indeterminato · CITTÀ SANT'ANGELO
CONFIDENZIALE
Talent Acquisition & Employer Branding Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
ADECCO S.P.A
Responsabile Qualità
Tempo Indeterminato · SIENA
CONFIDENZIALE
Country Sales Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
CENTEX SPA
Responsabile Amministrativo
Tempo Indeterminato · GANDINO
FACTORY SRL
Impiegato/a Modellista
Tempo Indeterminato · FUCECCHIO
RETAIL SEARCH SRL
Responsabile Produzione - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
BENETTON GROUP SRL
Sap Analyst
Tempo Indeterminato · TREVISO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Accessori e Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicità
Di
APCOM
Pubblicato il
12 gen 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

L'export Made in Milan registra un +8%

Di
APCOM
Pubblicato il
12 gen 2017

Cresce il settore della moda "Made in Milan" nel mondo, facendo segnare, secondo un`elaborazione della Camera di Commercio di Milano, un +8% in un anno con una spesa all'estero di quasi 5 miliardi. Bene anche Bergamo e Brescia (+6%) e Lecco (+9%), permettendo così all'expo lombardo di superare i 9 miliardi di euro in nove mesi. I principali clienti sono Francia, Hong Kong e Usa, mentre si registra una crescita a due cifre per Canada (+20%), Corea (+18%) e Giappone (+13%).


Secondo l'elaborazione su dati del registro delle imprese al terzo trimestre 2016, inoltre, emerge che sono circa 34.500 le imprese attive nel settore della moda in Lombardia, di cui quasi 14mila nella produzione moda e oltre 20mila nel commercio e design. Dopo Milano, che è prima con il 38% delle imprese della moda in regione (13mila), vengono Brescia con quattromila imprese, Bergamo e Varese con quasi 3.500, Como con 2.600 e Monza con circa 2.300. Gli addetti del settore sono 193mila, il 23% del totale italiano, di cui oltre 87mila a Milano.

Nel mondo cresce l`interesse anche per la moda lombarda dato che nei primi nove mesi del 2016 l`export supera i 9,2 miliardi di euro con una crescita del 4,7% in un anno, quasi quattro volte la crescita dell'intero export italiano che si ferma ad +1,2%. La Lombardia esporta soprattutto articoli di abbigliamento, per un valore di 4,2 miliardi di euro, quindi prodotti tessili per 2,7 miliardi e articoli in pelle per 2,3 miliardi (che è anche il settore che cresce di più). Milano pesa la metà dell`export lombardo (49,2%, 4,5 miliardi, +8,2% in un anno), la seguono poi Como (1,1 miliardi, +2,3%), Bergamo (721 milioni, +5,6%), Mantova e Varese (entrambe circa 668 milioni, +0,2%, -2,6%), Brescia (563 milioni, +6,4%), Monza (347 milioni, - 8%), Lecco (224 milioni, +8,5%).

La Lombardia ha esportato nel 2016 soprattutto verso l`Unione Europea (3,9 miliardi), l`Asia orientale (2,4 miliardi), il resto d`Europa (1,2 miliardi) e l`America del Nord (902 milioni). La Francia è il primo mercato della Lombardia, con 965 milioni di export in nove mesi, seguita da Hong Kong dove sono arrivate esportazioni lombarde per 809 milioni, Stati Uniti (802 milioni) e Germania (653 milioni). Quinta la Cina verso cui si sono dirette 520 milioni di esportazioni. Considerando i principali clienti della moda lombarda, cresce in un anno principalmente l`export verso Canada (+20,1%), Corea del Sud (+16,7%) e Giappone (+13,3%).

La Camera di Commercio meneghina, con la sua azienda speciale Promos, propone per le aziende del settore fashion un percorso guidato e personalizzato di formazione sulle opportunità di business negli Usa. Il servizio è rivolto in particolare alle aziende del settore moda e nello specifico i segmenti coinvolti sono abbigliamento, accessori e calzature. Il progetto prenderà il via a febbraio con il corso di formazione Nibi-Business in Usa.

Fonte: APCOM