×
1 629
Fashion Jobs
BALENCIAGA LOGISTICA
Balenciaga - Buyer Pellami, Tessuti e Semilavorati Per Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Categoria Kids
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Retail Director - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
PAUL&SHARK
Area Manager Outlet - Centro Sud
Tempo Indeterminato · VARESE
SELECTA
Responsabile Tecnico di Produzione in Outsourcing
Tempo Indeterminato · FIRENZE
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Digital Catalogue Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ADECCO ITALIA SPA
​Retail IT Specialist - Omnichannel
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
CANALI
Senior Analyst Developer
Tempo Indeterminato · SOVICO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Estero - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MODENA
WEAREGOLD
ww Sales Force Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
ADECCO ITALIA SPA
E-Commerce Specialist
Tempo Indeterminato · TREZZANO SUL NAVIGLIO
CAMICISSIMA
Junior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Wholesale Area Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
EUROPRINT SRL
Export Manager
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
SKECHERS RETAIL SWITZERLAND
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
STELLA MCCARTNEY
Rtw Production Planner & Controller
Tempo Indeterminato ·
STELLA MCCARTNEY
Supply Chain Planning Analyst
Tempo Indeterminato · NOVARA
BOGLIOLI S.P.A.
Junior IT Application Manager\Junior IT Data Analyst
Tempo Indeterminato · GAMBARA
Pubblicato il
16 dic 2013
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

L’Europa esenta da dazi l’importazione di prodotti tessili pakistani

Pubblicato il
16 dic 2013

Al termine di un lungo iter, l’Unione Europea ha accordato al Pakistan lo status GSP+. Questo permette al Paese asiatico l'esportazione senza tasse verso l'Europa di un certo numero di prodotti, che al momento rappresentano il 20% del suo commercio estero.

Foto: AFP


Dal provvedimento è interessato anche il settore tessile. Il Pakistan è oggi il 9° maggior fornitore di abbigliamento dell'UE, con 970 milioni di euro di prodotti importati fra il gennaio e l'agosto scorsi (cifre del Fondo Monetario Internazionale). Il Paese è inoltre il 5° fornitore di tessuti dell’Europa, con 1,14 miliardi di euro di beni importati nel periodo gennaio-agosto.

L’accordo ottenuto da Islamabad potrebbe quindi incrementare la quota detenuta dal Pakistan sul mercato europeo del tessile-abbigliamento. L’industria del Pakistan si aspetta, secondo la stampa locale, di raccogliere un miliardo di rupie in più, vale a dire 12 milioni di euro.

Come in ogni decisione simile, l’Europa si è divisa, con gli industriali che temono un ulteriore indebolimento della loro attività. Approvato con 406 voti a favore e 186 contrari, il GSP+ del Pakistan è stato comunque attivato per il periodo 2014-2017.

L'organizzazione europea dell'industria tessile e dell'abbigliamento, la Euratex, si era opposta con forza al progetto, che spalanca la strada alla concessione del GSP ad altri Paesi: l'Armenia, la Bolivia, Capo Verde, il Costa Rica, l'Ecuador, la Georgia, la Mongolia, il Paraguay e il Perù.

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.