×
1 557
Fashion Jobs
FOURCORNERS
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Compliance And Testing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
ww Distribution Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Project Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
EDAS
Responsabile Amministrativo/a
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Digital Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
MANPOWER PROFESSIONAL
Expansion Manager Franchising
Tempo Indeterminato · CESENA
VIVIENNE WESTWOOD SRL
Purchasing And Procurement Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
JIL SANDER SPA
IT Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Product Manager Maglieria
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
ANONIMA
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
Pubblicità
Pubblicato il
19 nov 2021
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

L'École - School of Jewelry Arts aprirà una gemmoteca a Parigi e un campus a Shanghai nel 2022

Pubblicato il
19 nov 2021

Fondata nel 2012 con il supporto della maison Van Cleef & Arpels, L'École - School of Jewelry Arts esplora e mette in mostra il gioiello in tutti i suoi aspetti, esaminando la storia di gioielleria e oreficeria in modo ampio e multidisciplinare, interessandosi a tutte le epoche e culture. La storia della gioielleria, così come il mondo delle pietre preziose e delle tecniche di creazione di gioielli, sono alla base di un approccio pedagogico della scuola che è allo stesso tempo storico, scientifico e pratico, collocandosi al crocevia tra arte, gemmologia e artigianato. Corsi, conferenze, masterclass, viaggi sul campo per conferenze o scuole itineranti della durata di due o tre settimane in America, Asia e Medio Oriente, mostre e pubblicazioni aiutano a esplorare e trasmettere la cultura del gioiello ad un pubblico il più ampio possibile. La scuola ha svelato il programma di iniziative per il suo 10° anniversario, che nel 2022 la porteranno fra l’altro ad aprire un terzo campus permanente, a inaugurare una “gemmoteca”, a pubblicare 8 libri inediti e a realizzare 6 nuovi corsi.

Van Cleef & Arpels, fermaglio uccello del paradiso, 1942. Oro giallo, platino, rubini, zaffiri, diamanti Collezione Van Cleef & Arpels - © Van Cleef & Arpels SA


Fondata in Francia, L'École - School of Jewelry Arts svolge le sue attività in due campus permanenti, uno a Parigi (nel palazzo dell'Hôtel de Ségur, a pochi passi da Place Vendôme) e l'altro a Hong Kong (all'interno del K11 Musea, di fronte al Victoria Harbour). Dal 2017 si è dotata di un dipartimento dedicato alla ricerca, che completa la conoscenza del gioiello nelle sue dimensioni storiche, gemmologiche e tecniche e che crea nuovi corsi, organizza mostre e pubblica libri su argomenti poco conosciuti o addirittura inediti, come i disegni di gioielli. Tra i 10 programmi di ricerca di cui finora questo dipartimento si è occupato ci sono il commercio di perle tra il Medio Oriente e la Francia all'inizio del XX secolo, la storia del design del gioiello dal Rinascimento ai giorni nostri, i gioielli della Comédie-Française, i gioielli dagli anni '60 agli anni '80 o i legami tra gioielli e letteratura.
 
Tra le novità prospettate per il 2022, 4 nuove sedi di corsi e viaggi (Dallas, Houston, Lione e Shanghai), 6 nuove classi (giada, perle, smeraldi, classificazione dei diamanti, gioielli dagli anni '60 agli anni '80, gioielleria Art Decò), 6 mostre a partire da “Lacloche, Parisian Jewelers” da questo 22 novembre 2021 al 6 aprile 2022 a Hong Kong, e “Men’s Rings”, dal 14 gennaio al 13 marzo 2022 alla 21_21 Design Sight Gallery 3 di Tokyo. E poi 8 libri inediti su svariati argomenti: un dizionario dei gioiellieri e degli orafi in Francia dal 1850 ad oggi, il Museo di Mineralogia a Mines ParisTech, cammei e intagli nell’arte glittica, cammei e intagli della Collezione Lardiere, pietre preziose, i diamanti di Maria Antonietta, dieci nozioni preconcette sui gioielli e la vita di Jean-Baptiste Tavernier (1605-1689).

Jean Vendome, pendente, 2006. Oro giallo, ametrini. Collezione privata. - Foto Benjamin Chelly


Inoltre, all’inizio del prossimo anno (ma è già prenotabile in offerta fino al 31 dicembre 2021) L'École pubblicherà un'opera che punta a costituire un nuovo strumento di lavoro e un punto di riferimento per professionisti e dilettanti interessati all'oreficeria e gioielleria contemporanei, il “Dictionnaires des joailliers, bijoutiers et orfèvres en France, de 1850 à nos jours” (Dizionario di gioiellieri e orafi in Francia dal 1850 ad oggi), nel quale vengono riuniti circa 40.000 nomi di artigiani che hanno lavorato con il metallo dal 1850 ad oggi, con nota biografica, case per cui hanno lavorato, boutique e specialità. Il libro è il frutto di un progetto di ricerca durato 10 anni, e si compone di due volumi: un dizionario e una directory.

Ma la scuola ha in serbo altri progetti per il suo decennale, a cominciare dalla primissima “gemmoteca”, una vera e propria “biblioteca di gemme”, L'École - School of Jewelry Arts la inaugurerà nella sua sede di Parigi verso la fine del 2022. La gemmothèque sarà accessibile a tutti e mostrerà una vasta selezione di oltre 1.200 tra diverse specie e varietà di gemme, pietre trattate, materiali sintetici, pietre tagliate e grezze. Le pietre saranno anche a disposizione di studenti e ricercatori che potranno studiare la collezione. Un progetto reso possibile grazie alla notevole donazione di una collezione accumulata in molti anni da un amante delle gemme e della gemmologia, completata dalle acquisizioni della scuola stessa.

Van Cleef & Arpels, fermaglio laccato a farfalla Shinobu C, 2004. Oro giallo, legno d'amourette, diamanti tondi -© Van Cleef & Arpels SA


Nel 2022 aprirà poi un secondo spazio a Parigi, l'Hôtel de Mercy-Argenteau, su boulevard Montmartre, residenza privata che vanta lo status di monumento storico, nel quale saranno ospitate le mostre dell’École nonché una biblioteca specializzata con circa 6.500 opere di riferimento su gioielleria e gemmologia, aperta a pubblico e ricercatori. L'Hôtel de Ségur, in rue Danielle Casanova, continuerà ad ospitare le classi introduttive al savoir-faire delle tecniche di creazione di gioielli, al mondo delle pietre preziose e alla storia della gioielleria, oltre alla nuova “gemmoteca”.
 
Ultima novità significativa è l’apertura di un terzo campus permanente a Shanghai, che offrirà corsi, conferenze e mostre tutto l'anno, come i campus gemelli a Parigi e Hong Kong.
 
Fondata nel 1906, al civico 22 di place Vendôme a Parigi, la firma di alta gioielleria, orologi e profumi Van Cleef & Arpels è stata creata in seguito al matrimonio nel 1895 di Alfred Van Cleef ed Estelle Arpels. Dal 1999 fa parte del gruppo del lusso svizzero di origine sudafricana Richemont.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.