×
1 466
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Area Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
AZIENDA DEL SETTORE FASHION & LUXURY
Specialista Amministrazione Del Personale
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Allestimenti Visual - Emporio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
RANDSTAD ITALIA
HR Organization & Agile Transformation
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Regional Account Manager DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Learning And Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta People Engagement And Employer Branding Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Allocatore
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Training Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ANONIMO
Responsabile di Magazzino
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga IT Project Leader
Tempo Indeterminato ·
SELTIS HUB SRL
Autista Personale di Presidenza
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Responsabile Ufficio Tecnico
Tempo Indeterminato · NOLA
FOURCORNERS
Media Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
E-Commerce Specialist Azienda Fashion
Tempo Indeterminato · GAGGIO MONTANO
FOURCORNERS
Sales Account
Tempo Indeterminato · REGGIO CALABRIA
CONFIDENZIALE
Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CVG GOLD
Senior Buyer Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
17 gen 2019
Tempo di lettura
4 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

L’avventura sospesa di Children’s Fashion from Spain sfila a Pitti Bimbo

Pubblicato il
17 gen 2019

La baby armata spagnola conquista l’edizione numero 88 di Pitti Bimbo con la canonica sfilata di Children’s Fashion from Spain, che il 17 gennaio ha trasformato la passerella del salone fiorentino in un paesaggio urbano e cosmopolita, che simboleggia l’inizio di un viaggio, di una nuova avventura, dove tutto è ancora in divenire.

L’avventura sospesa di Children’s Fashion from Spain sfila a Pitti Bimbo


Per le collezioni autunno/inverno 2019-20, i marchi iberici Abel&Lula, Amaya, Boboli, Mayoral, Tartaleta e Tuc Tuc si sono lasciati ispirare da influenze ‘urbane’. Il défilé, andato in scena nella Sala della Ronda, si è trasformato in un’esaltazione di grafiche e stampe, tartan scozzesi, tessuti spigati in lana, tessuti a pelo lungo, sofisticati merletti, applicazioni di gemme e trasparenze per le serate di festa.
 
Il kidswear spagnolo, rappresentato in Fortezza da Basso da ben 57 espositori, ha realizzato 1,228 miliardi di euro di fatturato nel 2017, con un’incidenza dell’export del 54% pari a 665 milioni di euro, in crescita del 5,7% rispetto al 2016.

“I marchi spagnoli di moda bimbi sono impegnati nei mercati internazionali e sono pronti a sorprendere l'intero settore con le loro novità. La partecipazione di 57 aziende spagnole sottolinea l'importanza di Pitti Bimbo, a Firenze, come piattaforma di riferimento mondiale per presentare le collezioni”, ha dichiarato Beatriz Pérez Raposo, Console Economica e Commerciale di Spagna a Milano.

Paola Martos Gòmez, Sales Manager di Mayoral Moda Infantil - Photo: Laura Galbiati - FashionNetwork.com


L’Italia si conferma uno dei maggiori importatori di childrenswear spagnolo: è il primo mercato della moda per bambini e il quarto di quella per l’infanzia, come hanno confermato alcuni degli espositori iberici incontrati da FashionNetwork.com durante il salone.
 
“Da un paio di stagioni l’Italia è diventata per noi il primo mercato, superando la Spagna; al terzo posto c’è il Portogallo”, ci ha raccontato Paola Martos Gòmez, Sales Manager di Mayoral Moda Infantil, azienda nata 75 anni fa come negozio di abbigliamento a Malaga e presente oggi in tutto il mondo con 45 filiali, una rete di circa 200 agenti e all’interno di oltre 10.000 store multibrand. “Abbiamo anche un network di monomarca, diretti e in franchising, oltre all’e-commerce. In Italia abbiamo in programma per il prossimo futuro una serie di nuove aperture”. Mayoral propone collezioni bimbo e bimba da 0 a 18 anni, sviluppate in tre linee: baby, mini e junior.

Ana Gòmez Segura Llerena, Marketing ed e-commerce Manager di Tuc Tuc. - Photo: Laura Galbiati - FashionNetwork.com


Mayoral ha lanciato con la PE19 un nuovo brand, Abel & Lula, anch’esso protagonista della sfilata corale spagnola a Pitti Bimbo: “Si tratta di una collezione bambina da 4 a 12 anni, abiti da cerimonia e per occasioni speciali, con un posizionamento e una distribuzione di livello più alto rispetto a Mayoral. La produzione avviene in Marocco e in Portogallo, con tessuti premium. L’Italia è il primo mercato anche per Abel & Lula”, ha concluso la manager.
 
Anche per Tuc Tuc, che quest’anno compie 25 anni, l’Italia è uno dei mercati principali, con un fatturato quasi pari a quello spagnolo. “In Italia siamo presenti all’interno di circa 700 store multibrand e vogliamo espandere ancor di più il canale. Inoltre, abbiamo appena lanciato la boutique online anche nel vostro Paese, dove prima vendevamo via Web solo le nostre proposte di puericultura (passeggini, carrozzine, ecc.)”, ha raccontato Ana Gòmez Segura Llerena, Marketing ed e-commerce Manager di Tuc Tuc. Per quanto riguarda il canale retail, il marchio dispone di una rete di 28 monomarca, tra diretti e in franchising, in Spagna, 8 in Portogallo e due all’interno del Dubai Mall.

Amaya, AI 19-10 Photo: Laura Galbiati - FshionNetwork.com


Con origini che risalgono agli anni ‘60 e guidato oggi dalla seconda generazione della famiglia fondatrice, Amaya sta addirittura pensando a una linea pensata appositamente per il mercato italiano: “L’Italia è il nostro secondo Paese in termini di fatturato, dopo la Spagna e prima del Regno Unito; siamo presenti all’interno di diverse centinaia di store multimarca”, ci ha spiegato Hector Valdivia, Communication Manager di Amaya. “Siamo presenti un po’ in tutta Europa, in Medio Oriente (Dubai e Kuwait) e abbiamo recentemente inaugurato uno store all’interno di El Corte Inglés in Messico. Stiamo inoltre lavorando al lancio di una piattaforma e-commerce worldwide”. Amaya, il cui core business è la bimba da 0 a 18 anni, ha anche una piccola collezione dedicata ai maschietti. Con la PE19, inoltre, la società ha lanciato un nuovo brand, Amaya Sànchez, rivolto a un target più adulto, composto da ragazze e donne. Tutta la produzione dell’azienda è rigorosamente made in Spain.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.