×
1 475
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

L’ANDAM svela la giuria dell’edizione 2019, presieduta da Renzo Rosso

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
today 20 mar 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Per l’edizione di quest’anno, che celebra il suo trentesimo anniversario, l’ANDAM (l’Associazione nazionale per lo sviluppo delle arti e della moda) ha annunciato una giuria composta da 27 professionisti e insider del settore, contro i 24 dell’anno scorso. Il concorso di moda, fondato nel 1989 da Nathalie Dufour, ha confermato in parte i membri della giuria, che vede l’ingresso di otto nuove personalità, tra cui Martin Margiela.

Nella foto di gruppo della giuria non compare il discreto Martin Margiela, sostituito da un quadrato nero - ANDAM


Accanto al celebre stilista, che è stato il primo vincitore dell’ANDAM nel 1989, la giuria accoglie i giornalisti Emmanuelle Alt, caporedattore di Vogue Paris, e Tim Blanks, editorialista di Business of Fashion; il fotografo Harley Weir; gli artisti Michael Amzalag e Mathias Augustyniak, che hanno fondato lo studio grafico parigino M/M; e il Presidente Esecutivo della Fédération de la Haute Couture et de la Mode, Pascal Morand.
 
Infine, fa il suo ingresso nella giuria di quest’anno Thierry Guibert, CEO di Lacoste, che raggiunge per la prima volta il gruppo di mecenati dell’ANDAM, presieduto oggi da un altro mecenate, Guillaume Houzé, Direttore Immagine e Comunicazione di Galeries Lafayette e di BHV Marais. “Questa mia prima partecipazione come membro della giuria 2019 è una vera opportunità per Lacoste di identificare, supportare e affiancare la nuova generazione di stilisti”, ha sottolineato Thierry Guibert in un comunicato.

La giuria sarà presieduta da Renzo Rosso, Presidente del gruppo OTB, che ha acquisito Maison Martin Margiela nel 2002. Rosso succede nel ruolo di “padrino” del futuro vincitore a Pierre-Yves Roussel, membro del comitato esecutivo di LVMH. È la seconda volta che il patron di Diesel svolge questo ruolo: la prima è stata nel 2013, quando il Grand Prix dell’ANDAM è stato assegnato ad Ami.
 
“Trent’anni fa, quando ho creato l’ANDAM, non avrei mai immaginato di riunire intorno a questo progetto le personalità più influenti del nostro settore. Sono impaziente di lavorare con questa giuria prestigiosa che, grazie alla sua visione creativa e alla sua esperienza, eleggerà i vincitori del 2019, dopo nomi come Martin Margiela, Anthony Vaccarello, Alexandre Mattiussi e Charlotte Chesnais”, ha commentato Nathalie Dufour. È lunga la lista dei designer scoperti dal concorso e ormai lanciati nel mercato della moda, tra cui Christophe Lemaire, Iris Van Herpen e Glenn Martens, di Y/Project.
 
La preselezione dei finalisti da parte della giuria sarà annunciata verso metà maggio, e i finalisti passeranno il loro esame più importante il 27 giugno. Da evidenziare che, per il suo 30esimo anniversario, l’ANDAM ha previsto numerosi eventi, che si svolgeranno soprattutto il prossimo autunno.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.