×
1 344
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Customer Engagement Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Operation Manager/Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
BOTTEGA VENETA SRL
Bottega Veneta Human Resources Generalist (Creative Talents)
Tempo Indeterminato · MILANO
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
RETAIL SEARCH SRL
Direttore Boutique Lusso Firenze
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Learning & Development Specialist
Tempo Indeterminato ·
JIMMY CHOO
Stock Controller
Tempo Indeterminato · SERRAVALLE SCRIVIA
PVH ITALIA SRL
E-Commerce Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Wholesale Account Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Facility & IT Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PHILIPP PLEIN
Vip Key Account Manager / Online Sales Associate
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
E-Commerce Coordinator
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
(Junior) Marketplace Manager (Farfetch)
Tempo Indeterminato · LUGANO
PHILIPP PLEIN
(Junior) Marketplace / Multichannel Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Export Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Industrializzatore
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Menswear Brand Sales Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Expansion Manager Nord
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Digital Customer Care Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
Pubblicato il
10 set 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

L’abruzzese Hygraner brevetta il primo tessuto meltblown al grafene

Pubblicato il
10 set 2021

La startup abruzzese Hygraner, fondata nel 2016 dall'ingegnera Graziella Di Filippo, ha realizzato e brevettato il primo tessuto in microfibra meltblown prodotto utilizzando grafene green, proveniente da processi che prevedono l’uso di scarti della produzione agricola. Il tessuto è particolarmente adatto per la realizzazione di DPI antivirali, in grado di contrastare la diffusione del Covid 19, e giunto a fine vita può essere riciclato per la realizzazione di numerosi prodotti legati, ad esempio, al settore della filtrazione.


L’abruzzese Hygraner brevetta il primo tessuto meltblown al grafene

 
“L’innovazione brevettata risiede nell’aver industrializzato per la prima volta la produzione di un tessuto meltblown in cui le fibre sono costituite interamente da un polimero e da grafene funzionalizzato, in grado di arrestare la proliferazione del virus e di ossidarne le componenti cellulari, ‘spegnendone’ ogni attività”, spiega l’azienda. La definizione meltblown sta a indicare che il tessuto è realizzato interamente da fibre costituite da polimeri e grafene funzionalizzato, a differenza della maggior parte delle proposte simili già in circolazione, che presentano il grafene soltanto in superficie. Con questa nuova metodologia di produzione, le proprietà antivirali del tessuto non decadono nel tempo, nemmeno dopo l’utilizzo, ripetuti lavaggi o altri trattamenti consentiti.
 
Il tessuto di microfibra di grafene è in grado di bloccare i virus in entrata e riesce, già al primo contatto, ad annientarli in parte; circa il 70-80% dei virus cessa ogni tipo di attività dopo soli 30 secondi, circa l’85-90% dopo due ore.

Hygraner opera in diversi settori: tessile (50% della produzione) con la fornitura di fibre e tessuti; plastica e gomma (10% della produzione) con resine termoplastiche e termoindurenti; nautica (5%) con fornitura di resine termoindurenti e film; automotive (5%) con materiali compositi in fibra di carbonio e materiali filtranti; attrezzature sportive (5%) con fornitura di materiale in fibra di carbonio pre-impegnata (10%).
 
La produzione, ecologicamente sostenibile, è basata sull'utilizzo di materiali di riciclo, non tossici e non nocivi alla salute, come gli scarti cellulosici dell'industria cartaria e quella agricola. Il processo si basa inoltre sui concetti di circolarità, riduzione dei costi di produzione del grafene e derivati e sulla rigenerazione dei materiali.
 
La società, che realizza l’80% del proprio fatturato in Italia, quest'anno ha quadruplicato il proprio giro d’affari rispetto al 2020.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.