L'OCSE plaude la comunità internazionale per i progressi su tassazione colossi Web

L'OCSE plaude ad "importanti progressi" da parte della comunità internazionale in vista della tassazione fiscale di colossi del web come come Google, Apple, Facebook o Amazon. I 127 Stati coinvolti nei lavori sull'erosione della base di imposizione e il trasferimento dei benefici (BEPS) "intensificheranno gli sforzi per trovare una soluzione coordinata", "basata su un consenso", entro il 2020, si sottolinea in una nota diffusa dall'OCSE a Parigi.

REUTERS/Stephen Lam

Durante il Forum di Davos, il segretario generale dell'OCSE, Angel Gurria, aveva espresso l'auspicio di porre entro l'anno le basi di un accordo sulla tassazione internazionale dei GAFA. "Penso che esistano le condizioni per porre da quest'anno le basi di un accordo che potrebbe così essere approvato ed entrare in vigore nel 2020".

Nella nota diffusa, l'OCSE evoca "importanti progressi" in questo senso. La settimana scorsa, i 127 Paesi del quadro G20/OCSE si erano messi d'accordo per "continuare a lavorare in modo multilaterale per giungere ad una soluzione di lungo termine fondata sul consenso entro il 2020".

Soddisfazione per il passo avanti annunciato dall'OSCE è stata espressa da Bruno Le Maire, il ministro francese dell'Economia particolarmente impegnato in questi ultimi mesi per la tassazione dei GAFA.

Copyright © 2019 ANSA. All rights reserved.

Industry
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER