×
1 406
Fashion Jobs
SIDLER SA
Hse Specialist / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
ALYSI
Addetto/a Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · ROMA
ANONIMA
Sales Manager
Tempo Indeterminato · CREMONA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
WOOLRICH EUROPE SPA
e - Commerce Operations & Digital Specialist
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Account Executive - Showroom Premium Brand
Tempo Indeterminato · MILANO
MARNI
Account Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Category Manager - Azienda Beauty
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
Retail Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · ALBA
ADECCO ITALIA SPA
Tecnico/a Produzione Abbigliamento
Tempo Indeterminato · STRA
CONFIDENZIALE
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
E-Commerce & Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · ROMA
YVES ROCHER
Digital Performance Marketing Specialist (Origgio-va)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
ULTIMA ITALIA S.R.L
Production And Sourcing CO-Ordinator (Production Merchandiser)
Tempo Indeterminato · MILANO
Pubblicato il
10 nov 2022
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Kiton: crescono casualwear e donna, mentre la terza generazione di famiglia entra in azienda

Pubblicato il
10 nov 2022

Per alcune aziende, la pandemia ha avuto anche qualche risvolto positivo. È il caso del marchio napoletano di abbigliamento Kiton, emblema dell’eccellenza sartoriale partenopea, come ha raccontato il CEO del gruppo Antonio De Matteis dal palco del 27esimo Fashion Summit Pambianco-PwC, svoltosi il 9 novembre a Milano.
 

Antonio de Matteis, Ceo di Kiton


“La pandemia ci ha aiutato a far conoscere ai nostri clienti, già fidelizzati per la parte formale, la nostra proposta più casual, che sta andando molto bene; una tipologia di prodotto che probabilmente prima compravano da altri brand. Ora però il formalwear sta tornando con forza e gli uomini stanno anche iniziando a vestirsi in modo differente in base alle diverse occasioni d’uso, come le donne”, ha spiegato l’imprenditore. “Anche la nostra collezione femminile sta performando bene: negli ultimi anni è passata dal 5% al 20% del fatturato e il nostro obiettivo è di portarla al 50%”.
 
Un exploit della donna, dunque, che si riflette anche a livello retail, visto che la società sta portando avanti diverse relocation dei suoi negozi, scegliendo metrature più ampie in modo che anche la collezione femminile abbia lo spazio che merita: “Nel negozio di Roma la linea donna non c’era, oggi rappresenta il 51% delle vendite e la clientela è per il 70% femminile. La scorsa settimana abbiamo inaugurato i nuovi negozi di Londra e Seoul, dove eravamo già presenti ma in spazi più piccoli”.

Per quanto riguarda il giro d’affari, dopo un 2021 chiuso a 130 milioni di euro, in linea con il 2019, Kiton prevede di realizzare quest’anno una progressione del 20%. “Siamo fiduciosi anche per il prossimo anno, visto che la raccolta ordini della campagna vendite PE23 è stata in linea con gli incrementi degli ultimi anni”, aggiunge De Matteis.
 
Kiton dispone di una supply chain completamente integrata, spiega il CEO: “Abbiamo iniziato una 20ina d’anni da acquisendo un’azienda di sportswear, poi un maglificio, oggi abbiamo cinque siti produttivi in Italia che realizzano tutti i prodotti che commercializziamo, alcuni acquisiti e altri partecipati”.
 
Per quanto riguarda il futuro dell’azienda, De Matteis non esclude la possibilità di un ingresso in Borsa: “Siamo un’azienda familiare ma già molto strutturata, con manager e membri del CdA esterni alla famiglia. Vogliamo diventare un po’ più grandi, poi la quotazione potrebbe essere un obiettivo. Oggi sei rappresentanti della terza generazione sono già presenti in azienda, hanno molta voglia di lavorare e ci danno molti stimoli, ci caricano. I giovani sono fondamentali anche per l’evoluzione del prodotto: da noi, dove tutto è artigianale e fatto a mano, l’età media è di 36 anni”.

Copyright © 2023 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.