Kipling potenzia la sua distribuzione in Italia

L’insegna di borse Kipling, dal 2004 di proprietà dell’americana VF Corp (Vans, The North Face, Timberland), si rafforza nel mercato italiano inaugurando il 23 gennaio un nuovo pop-up di 45 mq. nella Stazione Centrale di Napoli, in Piazza Garibaldi. Un box di vetro dal design semplice che rimarrà aperto fino al prossimo aprile e che conferma la strategia di Kipling di volersi espandere presso le stazioni principali della città, quali crocevia ideale per presentare la nuova immagine del brand.

Il nuovo pop-up napoletano di Kipling

Il negozio va ad aggiungersi ai temporary store attivi a Torino e Roma e segna una nuova tappa del piano di sviluppo retail 2018-2021 del marchio belga. Un’evoluzione che porta con sé anche il progressivo riposizionamento dell'insegna attiva da ben 31 anni nel segmento degli accessori, che d’ora in avanti scommette su collezioni unisex.
 
Nel 2018, Kipling ha aggiunto alla sua rete di negozi importanti piazze globali, aprendo punti vendita in EMEA (Italia e Cipro), Asia (Hong Kong e Singapore) e Messico.
 
Fondato nel 1974 ad Anversa, in Belgio, Kipling è oggi presente in 80 Paesi del mondo. In Italia vanta 7 monomarca, di cui 2 diretti, a Milano e Roma, e 5 in franchising, ad Ancona, Andria, Napoli, Palermo e San Marino. I suoi prodotti sono venduti anche nel canale wholesale in 13 shop-in-shop, 350 store multimarca, 5 doors di Rinascente e 17 di Coin.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - AccessoriDistribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER