×
1 521
Fashion Jobs
ANONIMO
Responsabile di Magazzino
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Head of Communication Per Noto Brand Del Lusso
Tempo Indeterminato ·
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga IT Project Leader
Tempo Indeterminato ·
SELTIS HUB SRL
Autista Personale di Presidenza
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Responsabile Ufficio Tecnico
Tempo Indeterminato · NOLA
FOURCORNERS
Media Marketing Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
E-Commerce Specialist Azienda Fashion
Tempo Indeterminato · GAGGIO MONTANO
FOURCORNERS
Sales Account
Tempo Indeterminato · REGGIO CALABRIA
CONFIDENZIALE
Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CVG GOLD
Senior Buyer Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Fabric Research Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Replenishment
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
District Manager Wycon - Calabria
Tempo Indeterminato · COSENZA
RANDSTAD ITALIA
Art Director
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · LUGANO
ROSSIMODA S.P.A.
Buyer Componenti Calzatura
Tempo Indeterminato · VIGONZA
FIRST SRL
Helpdesk IT Specialist
Tempo Indeterminato · RHO
DELL'OGLIO
Responsabile Amministrativo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Digital Communication Project Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Lombardia/Piemonte- Settore Profumeria
Tempo Indeterminato ·
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
Di
APCOM
Pubblicato il
9 lug 2009
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Kinexia dice addio alla cosmetica

Di
APCOM
Pubblicato il
9 lug 2009

Milano, 9 lug. (Apcom) - Kinexia (ex Schiapparelli 1924) punta a un nuovo aumento di capitale e intende dismettere, nel corso dell'anno, le storiche attività di cosmesi e alimentari biologici per puntare sulle energie rinnovabili. Queste le linee guida del gruppo quotato a Piazza Affari per i prossimi quattro anni, illustrate l'8 luglio al termine del cda che ha confermato gli obiettivi del piano industriale 2009-2013 e ha dato il via libera all'integrazione del gruppo Next, attivo nel settore dei campi eolici.



Per Kinexia si tratta quindi di una vera inversione a U rispetto al business della vecchia Schiapparelli, proprietaria di marchi storici, come Arrogance e Pikenz. "Questo segmento di business ha fatturato 10 milioni nel 2008 e una cifra simile è attesa per quest'anno. E siamo in trattative anche con aziende cinesi interessate", ha aggiunto Colucci.

"L'operazione Next - ha commentato Pietro Colucci, presidente e amministratore delegato di Kinexia - aggiunge un ulteriore tassello al nostro percorso di sviluppo nel settore di produzione di energia da fonti rinnovabili. Next e i suoi progetti per la realizzazione di campi eolici ed impianti a biomassa solida, di cui uno in Calabria già autorizzato, ci permetteranno di ampliare la nostra presenza nel settore delle energie rinnovabili con tecnologia eolica e biomasse e guardare in termini prospettici con assoluta serenità al futuro del gruppo".

L'accordo tra Kinexia - che ha chiuso il 2008 con ricavi di circa 13 milioni di euro e un rosso di 2,2 milioni di euro - e Unendo Partecipazioni prevede che l'operazione avvenga per mezzo di aumento di capitale in natura riservato a Unendo Partecipazioni con emissione di 1.850.487 azioni, pari al 9,50% dell'attuale capitale sociale della Società, valorizzate complessivamente in 8 milioni di euro, di cui 3.819.488 di valore nominale e 4.180.512 di sovrapprezzo.

Inizialmente la società, controllata al 51,6% da Allea, holding a sua volta controllata dallo stesso Colucci, puntava a crescere solo per linee interne, poi si è deciso di portare avanti anche la strada delle acquisizioni. "Per questa ragione la prossima assemblea deciderà di conferire una delega al Cda di cinque anni per aumentare il capitale fino a 150 milioni di euro. Il meccanismo delle aggregrazioni si integrerà con l'iter autorizzativo per raggiungere l'obiettivo di oltre mille mw di capacità installata da energie rinnovabili, dove la quota preponderamente sarà nell'eolico", ha concluso il presidente e Ad.

Fonte: APCOM