×
1 742
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Omnichannel Technology Analyst
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Project Manager
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
MOTIVI
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
RUBENS LUCIANO S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · STRA
BLUDUE
Responsabile Prodotto e Produzione
Tempo Indeterminato · NAPOLI
CHABERTON PROFESSIONALS
Global Retail Planner, Fashion Premium Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
P448
Area Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager Arredo Design
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Business Intelligence Analyst - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Moulds & Soles Buyer
Tempo Indeterminato · PADOVA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Event Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ELISABETTA FRANCHI
Retail Dos/Fch Supervisor Estero
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
WYCON S.P.A
Commerciale Estero Wycon Con Lingua Francese - Sede
Tempo Indeterminato · NOLA
CONFIDENTIAL
Senior Buyer - Menswear
Tempo Indeterminato · MILANO
S.A. STUDIO SANTAGOSTINO SRL
Responsabile di Produzione Moda d'Alta Gamma
Tempo Indeterminato · PESCARA
PATRIZIA PEPE
E-Commerce Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Retail Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Controllo Qualità-Accessori e Minuterie
Tempo Indeterminato · VIGONZA
SLAM JAM SRL
Back Office Specialist
Tempo Indeterminato · FERRARA
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Customer Experience Manager_premium Brand Lingerie _ Orio al Serio
Tempo Indeterminato · ORIO AL SERIO
WYCON S.P.A
Area Manager Wycon - Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
10 set 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Kidiliz passa in amministrazione controllata

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
10 set 2020

In difficoltà finanziarie da alcuni anni, il gruppo francese di moda bambino Kidiliz, che vanta nel proprio portafoglio una dozzina di marchi, come Catimini, Absorba, Z, o licenze come Kenzo Kids e G-Star, è stato posto in amministrazione controllata giovedì 10 settembre dal tribunale commerciale di Parigi.

Kidiliz


Nonostante la sua acquisizione, avvenuta due anni fa da parte del gigante cinese dell'abbigliamento Semir per formare il numero due mondiale nel settore, Kidiliz, che impiega 1.600 persone in Francia ed un migliaio all’estero, avrebbe dunque continuato a veder diminuire drasticamente fatturato ed EBITDA. “Il gruppo Semir non ha fatto molto per migliorare il funzionamento di Kidiliz e la crisi del Covid-19 ha solo peggiorato la situazione per il gruppo”, ha spiegato questo giovedì, durante una conferenza stampa telefonica, Patrick Puy, uno specialista in ristrutturazioni chiamato d’urgenza per guidare Kidiliz lo scorso luglio.
 
Secondo lui, il fatturato 2020 dovrebbe ammontare a 260 milioni di euro, contro i 380 milioni dell’anno passato, mentre l’EBITDA si assesterà a -80 milioni di euro, contro i -23 milioni di un anno prima.

“La ristrutturazione alla fine è stata abbastanza facile sulla carta, ma l'azionista (il gruppo Semir, ndr.) avrebbe dovuto finanziare per questo scopo circa trenta milioni di euro. Condizione questa per ottenere un prestito garantito dallo Stato di circa cinquanta milioni di euro. Ma l'azionista non ha voluto mettere i 30 milioni di euro”, ha spiegato Patrick Puy, che è anche a capo del gruppo Vivarte.
 
Patrick Puy sottolinea comunque che Kidiliz possiede asset interessanti, come Absorba, Catimini e Kenzo Kids. Per lui, dei candidati all’acquisto si sarebbero già presentati. “Abbiamo già aperto una Data Room e ha ricevuto nove manifestazioni di interesse. Quattro provengono da fondi e cinque da concorrenti”. Tuttavia, la situazione sembra molto più complicata per il marchio Z, che impiega 600 persone. Un brand che il gruppo avrebbe già tentato di cedere più di un anno fa.
 
Secondo Patrick Puy, la data limite per la presentazione delle offerte dovrebbe essere a metà ottobre e la decisione del tribunale dovrebbe essere resa nota tra la fine di ottobre e l'inizio di novembre.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.