×
1 122
Fashion Jobs
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Controller Società Estere
Tempo Indeterminato · MODENA
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Director Italia - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato ·
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
8 giu 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Kering accelera sull'economia circolare

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
8 giu 2021

Kering annuncia un nuovo passo nella sua strategia di sviluppo sostenibile. Dopo clima e biodiversità, il gruppo del lusso francese, proprietario tra gli altri di Gucci, Saint Laurent e Balenciaga, ora promuove anche il concetto di economia circolare. Infatti ha appena pubblicato "Coming full Circle", un rapporto focalizzato sulle sue nuove ambizioni in questo settore.

L'economia circolare, nuova priorità per il gruppo del lusso - Kering


“Il forte impegno di Kering per l'economia circolare non è una novità, né lo è la nostra determinazione ad accelerare il cambiamento. Ma sappiamo che dobbiamo andare oltre. È giunto il momento di sintetizzare le nostre ambizioni in questa materia a livello di tutti i nostri marchi”, sintetizza Marie-Claire Daveu, direttrice dello sviluppo sostenibile e delle relazioni istituzionali internazionali.
 
A tale titolo l'azienda desidera anche “condividere i progressi dei suoi marchi e collaborare su temi che hanno un impatto sul settore nel suo insieme, come l'inquinamento legato alle microfibre, l'aumento di efficienza o la riduzione degli scarti delle filature tessili e dei fornitori”, prosegue Kering.

Impegnarsi in un approccio di economia circolare equivale per il gruppo a “ripensare il modo in cui produciamo, utilizziamo ed estendiamo la durata di vita delle risorse e dei prodotti. Il nostro approccio alla circolarità è completamente allineato e in sintonia con le nostre strategie su clima e biodiversità. I ​​tre procedono insieme”.
 
In quest’ottica, Kering annuncia di voler prolungare la durata di vita dei propri prodotti “sostenendo nuovi modelli di business volti a mantenere i vestiti in circolazione il più a lungo possibile”. Il gruppo vuole anche “progettare prodotti e materiali in modo che siano duraturi e possano essere rifatti” e “estendere i propri servizi di riparazione”.
 
In definitiva, questi impegni porteranno a una revisione delle pratiche produttive al fine di ridurre gli sprechi, diminuire il consumo di energia e acqua ed eliminare l'inquinamento legato alle microfibre e alla plastica monouso. Allo stesso tempo, dovrebbe accelerare la transizione verso pratiche agricole rigenerative.
 
“Come azienda, vediamo l'economia circolare come un'opportunità per creare un'industria adatta ai bisogni delle generazioni future, che lavori con la natura piuttosto che contro di essa. Siamo seri e ci siamo prefissati una serie di obiettivi per mantenerci sulla buona strada”, proclama Kering nel proprio rapporto.
 
Gli obiettivi del gruppo sono in particolare quelli di ridurre a zero la distruzione dei propri prodotti, della plastica monouso entro il 2025 e dei residui di microfibre entro il 2030; inoltre raggiungere il 100% di energia rinnovabile entro il 2022, e il 100% di materie prime conformi agli Standard Kering entro il 2025.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.