Kenzo avrebbe scelto Felipe Oliveira Baptista

Kenzo volta pagina. Con Carol Lim e Humberto Leon che hanno offerto ai loro invitati, domenica scorsa a Bercy, una grande sfilata di presentazione della loro ultima collezione dopo otto anni alla testa del marchio giapponese, il loro successore dovrebbe essere nominato ben presto. Secondo le nostre informazioni, sarebbe lo stilista Felipe Oliveira Baptista a vedersi assegnata la direzione artistica della griffe del gruppo LVMH. Il suo nome girava nell’ambiente già da qualche tempo, con quelli di Marine Serre e Martine Rose.

Felipe Oliveira Baptista altermine del suo ultimo défilé per Lacoste - © PixelFormula

Il designer portoghese, 44 anni, ha gestito per otto anni la direzione artistica di Lacoste, che ha lasciato l’anno scorso dopo aver fatto raddoppiare le vendite del Coccodrillo nel corso di quel periodo, dando un’abile rinfrescata alle proposte del marchio francese di sportswear per ampliare il suo pubblico e renderlo desiderabile, soprattutto tra i giovani, grazie ad un’abbigliamento sportivo urban cool.
 
Originario delle Azzorre, appassionato di architettura, Felipe Oliveira Baptista si orienta verso la moda dopo aver scoperto il lavoro di Balenciaga. Laureato alla Kingston University of Fashion and Design di Londra, debutta da Max Mara, poi passa da Christophe Lemaire e Cerruti dal 1997 al 2001.
 
Vincitore del gran premio al festival di moda di Hyères nel 2002, l’anno successivo si aggiudica il primo premio dell’Andam, che ha vinto nuovamente nel 2005. Trampolino che gli permette di lanciare nel 2003 il proprio brand di prêt-à-porter insieme alla moglie Séverine, prima di sospendere l’attività nel 2014. Da Kenzo, una nuova sfida attende questo amante delle figure morbide, delle silhouette flessibili e non meno strutturate.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Lusso - Prêt à porter Nomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER