×
1 692
Fashion Jobs
CONFIDENZIALE
Area Manager - Est Europa
Tempo Indeterminato · MILANO
SWAROVSKI
Allocator Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
DOPPELGANGER
Addetto Tesoreria
Tempo Indeterminato · ROMA
HUGO BOSS
Retail Operations Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
STIÙ SHOES
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · COMO
MOTIVI
District Manager
Tempo Indeterminato · FIRENZE
NYKY SRL
E-Commerce Content Creator Specialist
Tempo Indeterminato · SILEA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Content Specialist
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
WYCON S.P.A
Commerciale Estero Wycon Con Lingua Francese - Sede
Tempo Indeterminato · NOLA
RANDSTAD ITALIA
Back Office Ufficio Vendite Categoria Protetta lg. 68/99
Tempo Indeterminato · MILANO
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
CRM Specialist Sales Assistant _ Luxury Brand
Tempo Indeterminato · ROMA
LUXURY GOODS ITALIA S.P.A
Gucci Stock Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Showroom Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Responsabile Produzione Abbigliamento (Linea Uomo – Donna)
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Wholesale Manager Per Brand di Beachwear Lusso
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHAEL PAGE ITALIA
Area Manager - Abbigliamento Femminile
Tempo Indeterminato · ROMA
FACTORY SRL
Coordinatore di Collezioni
Tempo Indeterminato · FUCECCHIO
FACTORY SRL
Ispettore di Produzione Tessuto/Donna
Tempo Indeterminato · FUCECCHIO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Tecnico Industrializzatore Pelletteria
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
ELISABETTA FRANCHI
Responsabile Fch Retail Estero
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
CONFIDENZIALE
Responsabile Logistica
Tempo Indeterminato · PAVIA
Pubblicità
Pubblicato il
9 giu 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Kantar: cresce il brand value delle griffe italiane del lusso

Pubblicato il
9 giu 2021

Nonostante la pandemia, i brand italiani del lusso sono riusciti a crescere in valore finanziario e di equity, secondo lo studio Most Valuable Italian Brands di Kantar, leader mondiale di consumer insight per il marketing e la comunicazione.

I Top 10 Most Valuable Italian Luxury Brands secondo Kantar


Sul podio dei Top 10 Most Valuable Italian Luxury Brands lo studio posiziona Gucci, che svetta con 33.838 milioni di dollari, seguito da Prada (3.974 milioni) e Fendi (3.187 milioni). Seguono Bottega Veneta (2.209 milioni), Armani (2.141 milioni), Bvlgari (1.582 milioni) e Salvatore Ferragamo (1.116 milioni); chiudono la classifica Valentino, Versace e Dolce & Gabbana.
 
Nell’ultimo anno tutti i brand analizzati sono riusciti a crescere anche in termini di Brand Purpose (dai 3 punti percentuali di Bottega Veneta ai 14 di Valentino), soprattutto intercettando e allineandosi ai nuovi atteggiamenti dei consumatori, sempre più attenti a tematiche quali la responsabilità e la sostenibilità.

Secondo Kantar Global Monitor, un consumatore su quattro a livello globale sceglie brand attenti a tematiche sociali (34% in Cina), mentre in Italia la maggioranza dei consumatori (51%) si dichiara disposta a spendere di più per prodotti con minore impatto ambientale.
 
 “Il lusso in questi anni ha compiuto un passaggio molto importante, veicolando un valore che non è più strettamente economico ma di capitale culturale. L’opportunità per le aziende del lusso è quella di dare luce a tutte quelle iniziative che consentono di dimostrare che il brand si sta prendendo carico di alcuni valori culturali importanti e sta agendo per migliorare il mondo in cui viviamo, supportando il cambiamento anche nei consumatori”, ha commentato Shiva Mohammadian, Brand Associate Director di Kantar. “Occorre quindi continuare a lavorare sulla definizione di un purpose chiaro partendo dal DNA del brand senza snaturarlo, rendere il brand rilevante e distintivo e attivare le persone attraverso azioni concrete e un’esperienza coinvolgente. In un contesto dove tanti brand stanno affrontando tematiche simili, la vera sfida sta nel racconto differenziante senza dimenticare di trovare una connessione con le nuove generazioni che sono sempre più portavoce di cambiamento. Questo per far vivere il brand nel corso del tempo pur rimanendo fedeli al proprio DNA”.
 
Kantar evidenzia anche che l’offline rimane il canale d’acquisto preferito dai clienti del lusso, con il canale online che si attesta al 24%. Il driver principale del canale fisico è la possibilità di toccare e provare i prodotti (42%), mentre la convenience guida gli acquisti sul Web (36%).
 
Nel mondo offline i touchpoint principali sono l’esperienza del prodotto (83%) e il supporto dello shop assistant (82%), elementi che oggi vivono poco nell’online, canale in cui sono le descrizioni dei prodotti (88%), i siti dei brand (83%) e dei retailer (82%) che giocano un ruolo rilevante nell’influenzare l’acquisto.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.