Jean-Philippe Hecquet lascia Sandro per guidare Lanvin

Jean-Philippe Hecquet figurava nella lista dei candidati alla leadership nel mirino del nuovo proprietario della maison Lanvin, l’azienda cinese Fosun, che in effetti ha preso in esame l'organigramma del gruppo SMCP. Oggi la sua nomina è stata perfezionata, secondo le informazioni in possesso di FashionNetwork.com: il dirigente è stato assunto da Nicolas Druz, direttore esecutivo del Fosun Fashion Group. La firma francese del lusso non ha ancora confermato, ma Jean-Philippe Hecquet sostiturà effettivamente nelle prossime settimane Joann Cheng, presidentessa del Fosun Fashion Group e del Consiglio d’Amministrazione di Lanvin, che assicurava l’interim da marzo alla direzione generale del marchio transalpino.

Jean-Philippe Hecquet - Sandro

L’ufficializzazione mercoledì sera da parte di SMCP della partenza del direttore generale di Sandro, portato ad assumere altri incarichi “fuori dal gruppo” secondo il comunicato serale, ha permesso di confermare questo scenario. La griffe di successo del gruppo SMCP, dal settembre del 2014 guidata da Jean-Philippe Hecquet, nominerà quest’estate il suo successore.
 
Senza indicare il momento esatto in cui questa partenza sarà effettiva, il gruppo francese precisa che la nomina di un nuovo dirigente sarà effettuata “prossimamente”. Nel frattempo sarà Evelyne Chétrite, fondatrice di Sandro e direttrice artistica delle collezioni femminili della griffe, a garantire la transizione congiuntamente con Daniel Lalonde, il PDG del gruppo. 
 
Prima di partecipare agli ultimi quattro anni di crescita del marchio misto, al fianco di Evelyne e Ilan Chétrite, come responsabile delle collezioni maschili, Jean-Philippe Hecquet ha lavorato in particolare per Tag Heuer, ma anche per Louis Vuitton, come vicepresidente delle operazioni in Nord America e massimo dirigente della filiale canadese.
 
Nato nel 1984, Sandro è oggi la locomotiva trainante del gruppo parigino, con un aumento delle vendite nell’ordine del 21% nel 2017, a 454 milioni di euro, e una crescita di fatturato dell’11,7% nel primo trimestre, per iniziare il nuovo esercizio.
 
Jean-Philippe Hecquet non arriva in un territorio a lui sconosciuto aderendo a una società controllata dal gruppo cinese Fosun. Anche il prosperoso gruppo SMCP è posseduto in maggioranza da un azionista cinese, Shandong Ruyi. Un elemento che potenzialmente ha giocato un ruolo importante al momento di affidare Lanvin al dirigente francese.
 
La maison in difficoltà (le sue vendite sono diminuite del 33% nel 2017, a 96,9 milioni di euro, con perdite superiori ai 30 milioni di euro) non ha però ancora annunciato chi sarà il nuovo direttore artistico che lavorerà al suo risanamento insieme a Jean-Philippe Hecquet.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriLusso - Prêt à porter Lusso - AccessoriNomine
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER