Jabong: allo studio la vendita del Zalando indiano

Global Fashion Group, la struttura che raggruppa i “cloni” di Zalando nei Paesi emergenti, potrebbe presto cedere il sito indiano Jabong alla società locale di pagamenti Paytm.

Jabong.com

E' quanto indica il portale LiveMint, citando tre fonti vicine alla pratica, mentre le prime trattative per la cessione sarebbero già in corso. Per il momento, Jabong sarebbe valutato fra i 446 e i 714 milioni di euro (fra i 500 e gli 800 milioni di dollari).

In passato, il portale aveva già suscitato l'interesse dello statunitense Amazon, desideroso di rafforzare la propria presenza sul promettente mercato indiano, ma le trattative si sono interrotte all'inizio di quest'anno, perché i venditori esigevano una valutazione di più di un miliardo di euro (1,2 miliardi di dollari).

Il mercato indiano dei consumi dovrebbe pesare 1.000 miliardi di euro nel 2020, contro i 493 miliardi di oggi. Progressione che sarà resa possibile soprattutto dall'esplosione delle vendite online, che cresceranno di almeno 100 miliardi in cinque anni. Il mercato locale dell'abbigliamento dovrebbe così passare dai 53 miliardi di euro (60 miliardi di dollari) di oggi a 125 miliardi di euro (141 miliardi di dollari) nel 2020.

Nell'esercizio 2014, Jabong ha generato un fatturato di 8,1 miliardi di euro. Una crescita di 3,4 miliardi rispetto al 2013. Il portale aveva anche ottenuto un utile di 1,5 miliardi di euro, incrementatosi del 19,7%.

Lo scorso 3 luglio, Global Fashion Group ha annunciato di aver investito 150 milioni di euro per finanziare il rafforzamento e lo sviluppo dei suoi siti, fra i quali Zalora (Sud-Est asiatico), Dafiti (Brasile), Lamoda (Russia), Namshi (Medio Oriente) e appunto Jabong (India).

Matthieu Guinebault (Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2018 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.

Moda - ScarpeModa - AltroDistribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER