×
1 820
Fashion Jobs
ALANUI
Product Back-Office Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Design Consultant, Slgs
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Technical Textile Production Manager – 271.Adv.21
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
HUGO BOSS
Sales Area Manager - Wholesale
Tempo Indeterminato · MILANO
ASCOLI HFD SRL
Impiegato Ufficio Acquisti e Gestione Cliente
Tempo Indeterminato · MILANO
HUGO BOSS
Construction Junior Project Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
NEIL BARRETT
Menswear Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Omnichannel Technology Analyst
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Project Manager
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
MOTIVI
Head of Merchandising
Tempo Indeterminato · ALBA
RUBENS LUCIANO S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · STRA
BLUDUE
Responsabile Prodotto e Produzione
Tempo Indeterminato · NAPOLI
CHABERTON PROFESSIONALS
Global Retail Planner, Fashion Premium Luxury
Tempo Indeterminato · MILANO
P448
Area Manager Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Showroom Manager Arredo Design
Tempo Indeterminato · MILANO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Business Intelligence Analyst - Palermo
Tempo Indeterminato · PALERMO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
IT Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Moulds & Soles Buyer
Tempo Indeterminato · PADOVA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Event Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ELISABETTA FRANCHI
Retail Dos/Fch Supervisor Estero
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
WYCON S.P.A
Commerciale Estero Wycon Con Lingua Francese - Sede
Tempo Indeterminato · NOLA
CONFIDENTIAL
Senior Buyer - Menswear
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
21 giu 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Isabel Marant lancia il suo sito di seconda mano

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
21 giu 2021

Anche Isabel Marant si converte alla moda circolare. Come altri marchi, tra cui recentemente Benetton e Orchestra, la griffe francese di prêt-à-porter lancia la sua piattaforma di seconda mano Isabel Marant Vintage, che assegna un buono di acquisto a chi vende i capi usati e devolverà tutto il ricavato al fondo di dotazione della stilista.


La home page del sito di seconda mano della griffe - Isabel Marant

 
L'obiettivo di Isabel Marant, che ha sempre “proposto un guardaroba senza tempo composto da abiti progettati per durare”, è quello di dare una seconda vita ai suoi capi. "Al centro dei pensieri e dei valori del marchio, l'ecologia dell'abbigliamento, come la chiama la sua stilista, è un manifesto sociale a favore di una moda più responsabile", dichiara la società in un comunicato stampa.
 
Il sito isabelmarant-vintage.com, lanciato venerdì 18 giugno, intende essere concreto e di facile accesso, facilitando le procedure di chi vende i capi. "Nessuna scheda prodotto da compilare, nessuna foto da scattare", dichiara il brand sul nuovo portale. I venditori inviano semplicemente i loro prodotti così come sono all'azienda, che si occupa di selezionarli e renderli di nuovo adatti alla vendita.

Dopo che i responsabili qualità della maison convalidano l’acquisto, il venditore riceve un buono “per regalarsi le ultime novità del marchio, o accaparrarsi pezzi da collezione su Isabel Marant Vintage”. In occasione del lancio del sito in Francia, la griffe propone anche dei “pacchi sorpresa”, venduti a 145 euro e contenenti articoli come cinture, t-shirt, piccola pelletteria, borse in tela, ecc.
 
Coerentemente con il percorso responsabile intrapreso dall’azienda, la maison precisa che tutti i ricavati di questa iniziativa “saranno donati al fondo di dotazione Isabel Marant, il cui obiettivo è impegnarsi quotidianamente nella formazione alle donne e nel sostegno dell'artigianato nelle comunità indigene".
 
Anche molti colossi dell'e-commerce di moda hanno adottato questo tipo di format dedicato al mercato dell'usato, sempre più apprezzato dalle nuove generazioni di consumatori. Dopo Zalando e Farfetch, Mytheresa ha recentemente unito le forze con il collettivo Vestiaire, mentre LVMH ha lanciato il suo sito Nona Source dedicato agli stock di magazzino.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.