×
1 331
Fashion Jobs
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
ADECCO ITALIA SPA
Country Manager Area DACH
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Customer Service Estero- Settore Design
Tempo Indeterminato · MONZA
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
8 set 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Interparfums: un primo semestre dinamico grazie agli Stati Uniti

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
8 set 2021

Nel primo semestre del 2021, il gruppo francese specializzato nella creazione di profumi in licenza Interparfums ha registrato in Nord America un fatturato di 101,3 milioni di euro, in crescita del 54% rispetto al primo semestre 2019. Periodo che garantisce una base di confronto migliore, visto che nella prima metà del 2020, pesantemente segnata dalla crisi sanitaria e dalla chiusura dei negozi, Interparfums ha realizzato nella regione vendite pari a solo 41,6 milioni di euro.


La campagna del profumo I want Choo, l'ultimo nato in casa Jimmy Choo


"Gli Stati Uniti sono un mercato molto vivace in generale, non solo per il nostro gruppo. Nell’area il settore dei profumi e dei cosmetici è in crescita del 35%", spiega Philippe Benacin, CEO di Interparfums, sottolineando che la filiale americana dell'azienda ha registrato una crescita eccezionale del 68%.
 
Per quanto riguarda Interparfums, la performance oltreoceano si spiega in parte con i buoni risultati dei suoi tre brand principali: Montblanc, che nel periodo ha visto le sue vendite mondiali raggiungere i 69,4 milioni di euro; Jimmy Choo, che è balzato del 30% a 60,1 milioni di euro rispetto al primo semestre 2019; e Coach che, con un fatturato di 52,3 milioni di euro, ha messo a segno una crescita del 25%. Negli Stati Uniti è stato Jimmy Choo a registrare la progressione migliore, grazie soprattutto al lancio del profumo “I want Choo”, addirittura esaurito in alcuni negozi.

Nella prima metà del 2021, il Nord America ha rappresentato il 38% delle vendite complessive di Interparfums, davanti all'Asia (16%) e all'Europa occidentale (14%); il mercato interno, la Francia, rappresenta l'8% del fatturato del gruppo.
 
Nel primo semestre 2021 Interparfums ha realizzato un fatturato globale di 266,3 milioni di euro, in crescita dell'11,7% rispetto al primo semestre 2019. L'utile netto ha raggiunto i 45,7 milioni di euro, rispetto ai 27,2 milioni di euro dello stesso periodo del 2019.
 
L'utile operativo è stato pari a 65,5 milioni di euro, in crescita del 67% rispetto al primo semestre 2019, mentre il margine operativo è salito ad un eccezionale 24,7%. Tuttavia, per l'intero anno, quest'ultimo dovrebbe attestarsi intorno al 15%, in linea con il 2019, a causa di spese di marketing e pubblicità più sostenute, in particolare per il lancio delle fragranze Moncler.
 
Interparfums si aspetta un secondo semestre più complicato, a causa di alcuni problemi sulla supply chain legati all'aumento dei costi delle materie prime e a problematiche di trasporto. "Un livello di stock di prodotti finiti troppo basso e una catena di approvvigionamento troppo lenta rendono impossibile consegnare correttamente ai nostri partner, una situazione che perdura da maggio e potrebbe continuare fino all'inizio del 2022", spiega Philippe Benacin.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.