×
1 515
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Digital Learning Content Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
SOBA SRL LABELON EXPERIENCE BEACH CLUB
Responsabile Amministrativo Contabile
Tempo Indeterminato · BACOLI
OTB SPA
Corporate Tax Specialist
Tempo Indeterminato · BREGANZE
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Financial Reporting Coordinator
Tempo Indeterminato ·
BALDININI SRL
Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · SAN MAURO PASCOLI
THUN SPA
Area Manager Wholesales Province di fr, te, lt, aq, ri
Tempo Indeterminato · FROSINONE
MANTERO SETA
Junior Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · GRANDATE
FOURCORNERS
Retail Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
G COMMERCE EUROPE S.P.A.
Emea Emarketing & Analytics Specialist
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
HR Training & Development Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
HERMES ITALIE S.P.A.
Stock Operations Manager - Boutique Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
IT Manager
Tempo Indeterminato · PADOVA
FOURCORNERS
Earned & Owned Media Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CLAUDIE PIERLOT ITALIE
Area Manager Italy - Permanent Contract H/F
Tempo Indeterminato · MILAN
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Toscana Settore Fashion
Tempo Indeterminato · FIRENZE
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Fashion Puglia
Tempo Indeterminato · BARI
EXPERIS S.R.L.
Area Manager Lazio
Tempo Indeterminato · ROMA
MANUFACTURE DE SOULIERS LOUIS VUITTON SRL
Rsponsabile Modelleria e Industrializzazione Tomaie Sneakers e Mocassino
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
LABOR S.P.A
Business Developer - Luxury/Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VALENTINO
IT CRM Specialist
Tempo Indeterminato · VALDAGNO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
j&w, Licenses And Décor Digital Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Centro- Nord Est
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
Pubblicità

Interparfums: la crescita delle vendite rallenta nel primo trimestre

Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
today 29 apr 2019
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Rallentato dalle difficoltà dei profumi Coach, il giro d’affari di Interparfums si è rivelato inferiore alle attese del mercato nel primo trimestre, ma comunque “conforme” a quelle del gruppo, che così, giovedì scorso, ha indicato di aver mantenuto invariati i propri obiettivi annuali, comunicati di recente.

I profumi Coach hanno accusato una diminuzione delle vendite - Coach


Le vendite di Interparfums nel periodo da gennaio a fine marzo hanno raggiunto la cifra di 126,6 milioni di euro, +4,1% in un anno, ma appena +0,3% a cambi costanti, secondo un comunicato.
 
Gli analisti del consensus Factset stimavano più di 142 milioni di euro. Le attese erano elevate dopo l'innalzamento degli obiettivi annuali del gruppo all'inizio di marzo, che era stato giustificato, secondo i suoi dirigenti, da un “buon inizio dell'anno”.

Tuttavia, il PDG di Interparfums, Philippe Benacin, ha ripetuto la formula di un “buon inizio dell'anno” giovedì, assicurando nel comunicato che il livello di business del primo trimestre è stato “conforme” alle attese del gruppo e che la società manterrà l’obiettivo di registrare 480 milioni di euro di fatturato nell’esercizio, vale a dire il 5,4% in più del 2018.
 
Le vendite di profumi su licenza Coach, punta di diamante della crescita del gruppo dello scorso anno, sono state deboli nel primo trimestre (-16% in un anno, a 18,8 milioni di euro). Ma questo calo è “meccanico”, tenendo conto del boom che questi prodotti hanno sperimentato un anno prima. Una situazione che non dovrebbe perdurare, grazie al lancio di un sesto profumo Coach nel secondo trimestre, ha fatto notare il gruppo.
 
Il dinamismo delle vendite è venuto dai profumi Montblanc (+19%, a 40,7 milioni di euro), che si sono avvantaggiati in particolare di un “inizio eccellente” della terza linea maschile, Montblanc “Explorer”, e delle fragranze di Jimmy Choo (+36%, a 26,7 milioni di euro), anch’esse spinte dai recenti lanci.
 
Nonostante le ripercussioni mondiali della scomparsa di Karl Lagerfeld in febbraio, i profumi che portano il nome del grande stilista, gestiti da Interparfums, non hanno fatto cassa nel primo trimestre (-19%, a 2,7 milioni di euro), così come quelli di Rochas, marchio che è di proprietà diretta del gruppo (-6%, a 8 milioni di euro).
 
Per zone geografiche, l’attività del trimestre appena concluso è stata trascinata dal Nord America (+7%) e dall’Europa occidentale (+8%). Interparfums ha anche segnalato la bella crescita delle vendite in Medio Oriente (+23%).

Copyright © 2020 AFP. Tutti i diritti riservati.