×
1 458
Fashion Jobs
CVG GOLD
Senior Buyer Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Fabric Research Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Replenishment
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
District Manager Wycon - Calabria
Tempo Indeterminato · COSENZA
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Art Director
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · LUGANO
ROSSIMODA S.P.A.
Buyer Componenti Calzatura
Tempo Indeterminato · VIGONZA
FIRST SRL
Helpdesk IT Specialist
Tempo Indeterminato · RHO
DELL'OGLIO
Responsabile Amministrativo
Tempo Indeterminato · PALERMO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Lombardia/Piemonte- Settore Profumeria
Tempo Indeterminato ·
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
BOT INTERNATIONAL
Retail Area Manager
Tempo Indeterminato · LUGANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Addetto/a Ufficio After Sales Calzature
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Retail Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Retail Planner
Tempo Indeterminato · MILANO
SYNERGIE ITALIA
Sales Account
Tempo Indeterminato · LUCCA
STUDIO RENÉ ALBA
E-Business Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Floor Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
PALOROSA SRL
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
APCOM
Pubblicato il
30 mar 2011
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Internet: diminuisce la vendita on-line di prodotti contraffatti

Di
APCOM
Pubblicato il
30 mar 2011

La vendita su internet di prodotti contraffatti è diminuita nel 2010, con l'eccezione dell'hi-tech: in particolare, sono apparse le prime imitazioni dei tablet iPad, come riporta un studio del sito francese PriceMinister, specializzato nella vendita on-line.



Il sito precisa che in oltre il 98% dei casi la merce contraffatta non è stata messa in vendita e i fornitori sono stati bloccati: le contraffazioni - la maggior parte di provenienza cinese - riguardavano 172 marchi, tra cui i principali sono Apple (la più imitata) e la Abercrombie&Fitch.

Il settore più interessato rimane quello della la moda e dei cosmetici, con il 54% dei prodotti contraffatti, seguito dall'hi-tech con il 34% (+17% rispetto al 2009). Quanto alle tablet, gli esperti del sito sottolineano come queste effettivamente pur se di qualità inferiore all'originale funzionino: ciò significa che "esiste una fabbrica con degli ingegneri dove queste vengono progettate ed assemblate, si tratta di un investimento vero e proprio".

Fonte: APCOM