Inditex si associa nuovamente con Tmall per lanciare Uterqüe in Cina

Uterqüe, il marchio di moda d’alta gamma del gruppo spagnolo Inditex, entra in Cina con l’apertura del suo primo flagship su Tmall, la piattaforma di e-commerce del gruppo Alibaba. L’e-store sul marketplace cinese rappresenterà il primo punto vendita di Uterqüe nell’ex Celeste Impero.

Un capo dell'ultima collezione di Uterqüe - Uterqüe / Facebook

Il marchio spagnolo di abbigliamento femminile ha tuttavia confermato di voler presto aprire dei negozi fisici, secondo le informazioni pubblicate dal gigante asiatico in un comunicato.
 
La multinazionale di Amancio Ortega unisce nuovamente le forze con Alibaba per sviluppare la propria presenza in Cina. I suoi marchi Zara, Zara Home, Massimo Dutti, Bershka, Pull & Bear, Stradivarius e Oysho sono già presenti sulla piattaforma.
 
La vicepresidente di Tmall Fashion, Anita Lyu, si è rallegrata dell’ingresso di Uterqüe sulla sua piattaforma. “Il mercato dei prodotti d’alta gamma è in rapida crescita su Tmall e sempre più marchi premium europei e nordamericani mettono gli occhi su di noi e scelgono di aprire un corner online prima di uno store fisico”, sottolinea.
 
Uterqüe conta 91 negozi diffusi in numerose nazioni, ma il brand non era ancora presente in Cina, dove il gruppo Inditex può contare su 576 punti vendita in tutto il Paese, 178 dei quali ad insegna Zara.

Versione italiana di Gianluca Bolelli

Moda - Prêt à porter Moda - AccessoriDistribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER