×
1 634
Fashion Jobs
RETAIL SEARCH SRL
Creative Art Director
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
Paid Social And Digital Advertising
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager Nord Est Italia
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Addetto Acquisti Tessuti/Accessori/Lavorazioni Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
ANONIMA
Espansionista Rete Franchising
Tempo Indeterminato · VARESE
CONFIDENZIALE
Impiegata/o Commerciale Con Esperienza Nel Settore Calzaturiero
Tempo Indeterminato · VIGONZA
LA RINASCENTE SPA
CRM Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Qualitative & Quantitative Research Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Sales Manager - Jewellery
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Head of Supply Chain - Demand Planning Emea
Tempo Indeterminato · FIRENZE
JIMMY CHOO
Stock Controller Incluse Categorie Protette l. 68/99
Tempo Indeterminato · SERRAVALLE SCRIVIA
LUCA FALONI SRL
Full Time - Responsabile Magazzino e Coordinatore Ordini Online
Tempo Indeterminato · BERGAMO
PAGE PERSONNEL ITALIA
Marketing And Communication Manager - English And French
Tempo Indeterminato ·
AZIENDA DEL SETTORE FASHION & LUXURY
Analista di Processi Finance & Controlling
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Knitwear Senior Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale Illuminazione - Design
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Logistic Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Head of Operations
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga Addetto/a Lavorazioni Intermedie
Tempo Indeterminato ·
GIFRAB ITALIA S.P.A.
Coordinatore di Magazzino - Department Store
Tempo Indeterminato · PALERMO
PARIS TEXAS
Online Store Manager
Tempo Indeterminato · MONZA
Pubblicità
Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
9 giu 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Inditex, proprietario di Zara, torna in territorio positivo nel primo trimestre

Di
AFP
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
9 giu 2021

Il gigante spagnolo dell’abbigliamento Inditex, proprietario di Zara, è uscito dalla “zona rossa” nel primo trimestre del suo attuale anno fiscale grazie alle vendite online, dopo aver subito perdite inedite nello stesso periodo dell'anno precedente in pieno lockdown, secondo i dati diffusi mercoledì.

Europapress


Nel primo trimestre che va dal 1° febbraio al 30 aprile 2021, la società con sede ad Arteixo, in Galizia, ha registrato un utile netto di 421 milioni di euro, contro le prime perdite nette della sua storia, pari a 409 milioni di euro, messe a referto nello stesso periodo del 2020.
 
Secondo il presidente di Inditex, Pablo Isla, queste cifre mostrano che “la differenziazione e la trasformazione strategica verso un modello di business completamente integrato, digitale e sostenibile continua a dare risultati”.

Con un fatturato trimestrale di 4,9 miliardi di euro, il gruppo ha registrato un aumento delle vendite del 49,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando i suoi negozi sono rimasti chiusi per sei settimane.
 
“Le vendite sono aumentate in tutte le regioni e in ogni filiera, in un contesto segnato ancora dal fatto di disporre solamente del 24% degli orari commerciali (con il 16% dei negozi ancora chiusi a fine trimestre) e con una capacità di ricezione ridotta”, ha specificato in una nota Inditex, il cui nome sta per Industria de Diseño Textil.
 
Le vendite online del gruppo iberico sono aumentate del 67% a cambi costanti.
 
“A cambi costanti, i dati di vendita mostrano una perdita dell'11,5% rispetto allo stesso periodo del 2019” - periodo in cui non c'era la pandemia -, sottolinea il colosso spagnolo, forte di otto marchi (Zara Home, Bershka, Oysho, Stradivarius, Pull & Bear...).
 
I grandi gruppi dell’abbigliamento sono stati duramente colpiti dalle restrizioni legate alla crisi sanitaria: la svedese H&M ha visto il suo utile netto dividersi per dieci nel 2020, mentre la giapponese Fast Retailing (Uniqlo) ha subito un calo del 44% dei propri profitti nell’annata 2019/20.

Copyright © 2021 AFP. Tutti i diritti riservati.