×
1 499
Fashion Jobs
keyboard_arrow_left
keyboard_arrow_right

Inditex: l’utile netto cresce del 10% nel primo trimestre

Pubblicato il
today 13 giu 2019
Tempo di lettura
access_time 3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Inditex inizia l'anno con il botto. Al termine del primo trimestre del suo esercizio scalato (dall’1 febbraio al 30 aprile), il gruppo spagnolo di moda ha registrato un fatturato di 5,927 miliardi di euro, pari al 5% in più dei 5,654 miliardi di euro del 2018 nello stesso periodo. Anche a cambi costanti la crescita raggiunge il 5%.

Pablo Isla, presidente di Inditex - Inditex


Secondo le informazioni fornite dalla società alla CNMV spagnola (la commissione nazionale del mercato dei valori mobiliari), le vendite “sono state influenzate dalle cattive condizioni atmosferiche” verificatesi nella seconda metà del trimestre. Tuttavia, il gruppo iberico registra crescite delle vendite in tutte le sue catene e in tutte le aree geografiche. Nel periodo dal primo febbraio al 7 giugno, le vendite nei negozi fisici e online hanno guadagnato il 6,5% a cambi costanti. Dall’1 maggio al 7 giugno la crescita è ancora superiore, +9,5%.
 
L’utile netto del gruppo raggiunge invece i 734 milioni di euro, per un incremento del 10% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente. L’EBITDA di Inditex progredisce del 49%, a 1,675 miliardi di euro. Il risultato operativo netto (EBIT) si assesta a 980 milioni di euro, in aumento del 15% rispetto al 2018.

I conti riflettono per la prima volta l'applicazione della legislazione NIIF 16. Escludendo gli effetti dell'applicazione di queste nuove regole contabili, che disciplinano gli affitti dal 1° febbraio 2019, l’EBITDA cresce del 9%, mentre l’EBIT guadagna il 7% e l’utile netto il 7%.
 
Pablo Isla, il presidente di Inditex, sottolinea in un comunicato che queste cifre mostrano “la solidità del modello dell’azienda, che continua a migliorare la propria redditività”. Il dirigente ha anche voluto ricordare “lo sforzo permanente dedicato alla trasformazione digitale verso una piattaforma integrata di negozi e online, e la responsabilità ambientale come asse strategico per la società”.
 
Lo sviluppo online e l’impegno a favore dell'ambiente: due priorità per il gruppo galiziano
 
Con questo modello integrato in mente e l'obiettivo di proporre tutti i marchi del gruppo su Internet in tutto il mondo entro il 2020, come Pablo Isla aveva annunciato lo scorso autunno, Inditex ha svelato il lancio di 9 nuovi mercati online. Il gruppo spagnolo ha appena inaugurato la sua piattaforma di e-commerce in Marocco, Egitto, Libano, Israele, Serbia, Indonesia, Emirati Arabi Uniti e Arabia Saudita. Zara aveva anche lanciato il suo sito web in Brasile nel primo trimestre. Durante la prossima campagna Autunno/Inverno, la catena principale di Inditex lancerà le vendite online in Sudafrica, Qatar, Kuwait, Bahrein, Oman, Giordania, Colombia, Filippine ed Ucraina.
 
Per quanto riguarda il rispetto dell’ambiente, il gruppo ha annunciato la creazione di una commissione specificamente dedicata all'eco-responsabilità, che sarà integrata nel consiglio d’amministrazione. Secondo le informazioni fornite da Inditex, questa commissione sarà incaricata “di monitorare la strategia e le politiche di sviluppo sostenibile, di supervisionare il controllo di tutta la nostra catena di approvvigionamento e i rapporti con le varie lobby in materia di responsabilità ambientale e sociale”. La commissione sarà anche incaricata di garantire il rispetto delle norme di salute e sicurezza e dei diritti umani.
 
Il consiglio generale degli azionisti di Inditex per l'esercizio finanziario si terrà il 16 luglio presso la sede di Arteixo (La Coruña), dove la nomina di Carlos Crespo come Amministratore Delegato della società sarà approvata ufficialmente. Pablo Isla sarà anche rieletto presidente.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.