Inditex Group aderisce al 'Fur Free Retailer Program', stop alle pellicce di animali

Inditex (che per esteso si chiama Industrias de Diseño Textil Sociedad Anónima, non lo si scrive spesso) aderisce al 'Fur Free Retailer Program', lo standard internazionale che identifica le aziende impegnate contro lo sfruttamento degli animali per la loro pelliccia. Niente più inserti di pelliccia (anche di coniglio) in tutti i capi di abbigliamento e accessori commercializzati dalle aziende moda di proprietà del gruppo Inditex: Zara, Bershka, Stradivarius, Oysho, Pull&Bear, Massimo Dutti, Uterque.
Zara, uno dei marchi del gruppo Inditex

Sono 6.249 i negozi dei brand Inditex nel mondo (distribuiti in 86 Paesi) che ogni anno fanno registrare un fatturato di oltre 15 miliardi di euro. 310 i negozi solo in Italia.

Inditex Group ha sottoscritto con la Fur Free Alliance, rappresentata in Italia dalla LAV, l'impegno a non utilizzare più alcun tipo di pelliccia animale nelle proprie collezioni. La rinuncia alle pellicce interessa anche quelle derivanti dalla filiera alimentare (come per esempio quelle di coniglio). Sono così già 300 i marchi di abbigliamento impegnati a non utilizzare mai più pellicce animali.

Copyright © 2019 AdnKronos. All rights reserved.

Moda - Prêt à porter Industry
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER