×
649
Fashion Jobs
THUN SPA
Regional Manager DACH Area
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
Regional Manager Spain
Tempo Indeterminato · MILANO
THUN SPA
Regional Manager France
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Head of Sales ww – Luxury Jewelry
Tempo Indeterminato · MILAN
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Footwear Technician - China Resident
Tempo Indeterminato · QUANZHOU
DAINESE SPA
International Accounting Coordinator
Tempo Indeterminato · COLCERESA
EXPERIS S.R.L.
District Manager Premium Brand
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENTIAL
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
INTIMAMEDIAGROUP
International Sales & Marketing
Tempo Indeterminato · CORSICO
DMAIL
Digital Specialist Dmail
Tempo Indeterminato · PONTASSIEVE
ADECCO ITALIA SPA
Area Manager Marche/Umbria/Abruzzo
Tempo Indeterminato · ANCONA
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Junior Wholesale Area Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Programmatore Shopify
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Regional Account Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
MASSIMO ALBA SRL
Responsabile Programmazione Della Produzione
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Esperto Commerciale Import/Export Russian Speaker - Azienda Moda Luxury
Tempo Indeterminato · VARESE
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
BOTTEGA VENETA S.R.L.
Bottega Veneta - Global Training Content Creator
Tempo Indeterminato · MILANO
MANTERO SETA
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · GRANDATE
EXPERIS S.R.L.
Responsabile Showroom Luxury Forniture - Parma
Tempo Indeterminato · PARMA
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Wholesale Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Product Manager - Kidswear
Tempo Indeterminato · MILANO

In Spagna, Inditex riprende lentamente l’attività dopo la revoca delle misure di contenimento

Di
Reuters API
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
14 apr 2020
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

I dipendenti dei dieci centri logistici di Inditex in Spagna — che spediscono la produzione ai negozi del gruppo con sede ad Arteixo in tutto il mondo — sono tornati al lavoro lunedì, ma a meno della metà del loro normale regime d’attività.

Reuters


Inoltre, solo tre delle 13 fabbriche spagnole di Inditex hanno riavviato le loro catene di produzione, producendo forniture mediche come i camici per sostenere la lotta contro la pandemia di coronavirus in Spagna. Secondo un rappresentante sindacale, per il momento nessun prodotto viene confezionato per i marchi del gruppo, che controlla in particolare i brand Zara e Bershka.
 
Lunedì, la Spagna ha alleggerito le misure del contenimento attuato per arrestare la diffusione della pandemia che ha messo in ginocchio il Paese, dove ormai i morti hanno superato quota 18.000. Obiettivo: permettere ai lavoratori “non essenziali” di tornare al lavoro dopo un’interruzione di due settimane.

Il personale dei centri logistici di Inditex è tornato al lavoro, ma con orari ridotti (mezza giornata di lavoro, a volte due o tre mezze giornate a settimana) allo scopo di ridurre i contatti tra i lavoratori, come affermato da un rappresentante sindacale e da un dipendente.
 
Invece di accedere alle strutture tutti in una volta, i lavoratori scaglionano le loro entrate e uscite, indossano maschere e guanti e tengono una distanza di due metri dai loro colleghi.
 
Lunedì, in una delle fabbriche Inditex in Spagna è stato mantenuto solo il 15% delle normali attività, secondo un lavoratore incaricato della manutenzione delle macchine, non della produzione di vestiti.
 
Inditex ha rifiutato di rispondere alle nostre domande.
 
Il gruppo proprietario del brand Massimo Dutti non rivela la proporzione degli articoli di moda che fabbrica in Spagna, ma sappiamo che si rifornisce per il 57% negli stabilimenti situati vicino al suo quartier generale spagnolo — principalmente in Spagna, Portogallo, Turchia e Marocco — per poter rispondere rapidamente all’evoluzione delle tendenze e della domanda.

Nel quadro della sua campagna di lotta al coronavirus, Zara ha modificato (temporaneamente) il proprio logo. L'identità visiva del marchio, immaginata da Baron & Baron, mantiene i caratteri tipografici con linee curve, ma abbandona la sovrapposizione tra le lettere. - Zara


Annunciando i propri risultati annuali il 18 marzo, il gruppo iberico aveva precisato che 3.785 dei suoi negozi mondiali erano stati oggetto di chiusure temporanee. In altre parole, metà dei suoi punti vendita sarebbe rimasta aperta nelle ultime settimane.
 
I marchi di moda dell’azienda galiziana attualmente offrono promozioni sui propri siti di e-commerce: qua, un abito stampato di Zara vede ridurre il suo prezzo del 45%, a 15,99 euro; là, un pullover in cachemire di Massimo Dutti viene venduto ad un prezzo diminuito del 30% (69,95 euro) — è palese come la società stia cercando di vendere le sue scorte di magazzino invendute.
 
Inoltre, Inditex offre la consegna gratuita per gli ordini effettuati online ed estende i tempi di restituzione a 30 giorni dopo la riapertura dei negozi.
 
Al momento dell'annuncio dei suoi risultati annuali, la società aveva inoltre annunciato la creazione di un accantonamento di 287 milioni di euro per affrontare l'impatto dell'epidemia sugli stock della stagione primavera-estate 2020.

Nell’esercizio 2019, il colosso dell’abbigliamento ha visto crescere dell’8% il proprio giro d’affari, a 28,286 miliardi di euro.

© Thomson Reuters 2020 All rights reserved.