×
1 339
Fashion Jobs
EDAS
Commerciale/Export
Tempo Indeterminato · ROMA
THE ATTICO SRL
HR Controller & Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Ecommerce Business Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Senior Graphic Designer & Art Director - Jewelry Sector
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Rtw Donna Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Export Manager - Design Luxury
Tempo Indeterminato · MONZA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Project Manager Produzione Rtw - Azienda Luxury
Tempo Indeterminato · NOVARA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · CARINARO
RANDSTAD ITALIA
Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
UMANA SPA
Industrializzatore e Production Planner
Tempo Indeterminato · VALEGGIO SUL MINCIO
BITTO SRL
Tecnico di Confezione
Tempo Indeterminato · RHO
RANDSTAD ITALIA
Ispettore Controllo Qualità Abbigliamento Sportswear
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Estero Emporio Armani Bodywear
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Ecommerce Visual Shooting Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
IT Support Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
District Manager
Tempo Indeterminato · TOSCANA/EMILIA ROMAGNA/LAZIO
NEGRI FIRMAN PR & COMMUNICATION
Event Director
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Chief Financial Officer
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Sistemista Senior
Tempo Indeterminato · VICENZA
MIRIADE SPA
Retail Planner
Tempo Indeterminato · NOLA
Di
Adnkronos
Pubblicato il
18 ott 2009
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

In mostra a Parigi l'eleganza e la bellezza di Maria José di Savoia

Di
Adnkronos
Pubblicato il
18 ott 2009

Parigi, 17 ott - ''Un omaggio a mia madre, alla sua bellezza, alla sua eleganza. Anche se la moda non e' mai stata per lei una priorita'. Era un'intellettuale, profondamente innamorata della musica''.



E' quanto ha dichiarato in una intervista a 'Point de vue' Maria Gabriella di Savoia, figlia degli ultimi sovrani d'Italia, Umberto II e Maria Jose' del Belgio, che ha fortemente voluto l'esposizione dedicata alla madre 'Le trousseau de la reine de Mai. Marie Jose' de Savoia', in scena a Parigi, presso la Fondazione Mona Bismarck, sino al 12 dicembre. Firma il sontuoso e raffinato allestimento uno dei maggiori couturier francesi, Hubert de Givenchy accanto a Philippe Venet.

Venti gli abiti esposti, realizzati prima che Maria Jose' Charlotte Sophie Amelie Henriette Gabrielle di Saxa-Coburgo-Gotha, figlia di Alberto I del Belgio e Elisabetta Wittelsbach, duchessa di Baviera, diventasse principessa di Piemonte. Satin, Velluti, mise ricamate con fili d'oro e d'argento accanto a numerose foto, diademi etiare rivisitati per l'occasione da Stephane Marant.

''Mia madre amava questi abiti perche' erano stati create per lei da couturier e stilisti italiani - ha aggiunto Maria Gabriella di Savoia - Mio padre in questo era molto esigente. Per ragioni politichedesiderava che mia madre indossasse abiti realizzati presso atelier italiani. Ventura a Milano o Gori a Torino''.

''Spesso comunque gli stilisti si ispiravano ai creatori parigini piu' in voga come Elsa Schiapparelli, Madeleine Vonnet, Poiret - ha proseguito - I tessuti e le sete provenivano invece da Lione, solo un abito fu disegnato espressamente per la principessa del Piemonte da Gabriele d'Annunzio''.

Maria Gabriella di Savoia nella lunga intervista a 'Point de vue' ricorda alcuni aneddoticuriosi legati all'abito del matrimonio, per esempio. La futura reginad'Italia si accorse che le maniche erano troppo strette. Fu Fernanda Gattinoni, allora presso la maison Ventura di Milano, a decidere di eliminare le maniche sostituendole con guanti lunghissimi, di raso, e lanciando una vera e propria moda.

''Guanti bianchi - ha ricordato ancora Maria Gabriella di Savoia- mentre il lunghissimo velo, oltre 4 metri di merletto di Bruges, le copriva le spalle. ''Mia madre mi parlava spesso dei suoi abiti - ha proseguito nella lunga intervista a 'Point de vue' Maria Gabriella di Savoia- Mi raccontava che erano una vera tortura.

Oltre 5 chili che bisogna 'indossare' sempre con il sorriso. Riusciva per ore intere a non perdere mai l'equilibrio, forse grazie ai corsi di danza e portamento che aveva frequentato. Del resto mia madre era una grande sportiva - ha proseguito - Donna entusiasta, innamorata della vita, sino alla fine, sino al 2001, anno della sua morte''.

Copyright © 2022 AdnKronos. All rights reserved.