In Cina maxi-multa a 3 imprese, copiato logo scarpa New Balance

Novità in Cina sulla tutela della proprietà intellettuale: un tribunale della città di Suzhou ha riconosciuto quasi 1,5 milioni di dollari - circa 1,3 milioni di euro - di danni a favore del produttore di scarpe americano New Balance contro alcune imprese cinesi che hanno contraffatto il celebre logo 'N'.

Foto: New Balance

I giudici hanno affibbiato all'imprenditore Zheng Chaosong e alle due società Xinpingheng e Bosidake una condanna a pagare 10 milioni di yuan in danni per aver "agito in concerto per violare" i diritti di New Balance avendo prodotto scarpe con il marchio New Boom. La Corte ha infatti ravvisato la somiglianza quasi perfetta del logo, come anche lo stile e il prezzo di vendita simile così da essere "facilmente confuse" con quelle autentiche.

Un verdetto che segna una vittoria rara per un marchio occidentale nel Paese del Dragone dove in genere, sostengono le società straniere, i tribunali fanno mostra di lassismo in materia di contraffazione. Resta ai condannati la possibilità di fare appello.

La decisione della Corte di Suzhou è arrivata poco dopo che il presidente Usa Donald Trump ha chiesto di aprire un'inchiesta nei confronti della Cina sul rispetto della proprietà intellettuale.

Fonte: APCOM

Moda - ScarpeSportLusso - ScarpeDistribuzione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER