×
1 322
Fashion Jobs
AZIENDA RETAIL
Area Manager Piemonte & Liguria
Tempo Indeterminato · TORINO
NEW GUARDS GROUP HOLDING SPA
Senior Production Developer
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Treasury Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Ecommerce Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Human Resources Manager - Corporate & Business Functions
Tempo Indeterminato · MILANO
JIMMY CHOO
Costing Manager
Tempo Indeterminato · CHIESINA UZZANESE
CONFEZIONI GIOIELLI SPA
Buyer
Tempo Indeterminato · PRATO
BIJOU BRIGITTE S.R.L.
Direttore di Zona (m/f)
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Senior Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
PATRIZIA PEPE
Back-Office Wholesale Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SAY WOW SRL
Junior Operation Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta ww Merchandise & Retail Planning Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Marketing&Communications Manager
Tempo Indeterminato · MILAN
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Product Compliance Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
MILAAYA EMBROIDERIES
Business Development/Sampling & Production Coordinator
Tempo Indeterminato · MILAN
BENEPIU' SRL
Responsabile Tecnico
Tempo Indeterminato · CARPI
UMANA SPA
HR Administration Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Operations And Digital Supply Senior Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Area Manager Italia Wholesale – Responsabile Showroom
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIEL
Head of Advertising And Digital Production
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Administration And Accounting Manager / Luxury Brand / Mendrisiotto
Tempo Indeterminato · COMO
Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
19 apr 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Import/Export: l’OMC prevede una ripresa degli scambi nel 2017

Versione italiana di
Laura Galbiati
Pubblicato il
19 apr 2017

Dopo una debole crescita dell’1,3% degli scambi commerciali nel 2016, l’Organizzazione Mondiale del Commercio (OMC) confida in una ripresa nel 2017 al +2,4% e prevede una crescita dal +2,1% al +4% nel 2018. Un ottimismo mitigato, tuttavia, dal rischio crescente di protezionismo.

Il World Trade Outlook Indicator per il 2017 - OMC


“Il commercio ha le potenzialità di rinforzare la crescita a livello mondiale se i movimenti di beni e l’offerta di servizi tra le frontiere resteranno per la maggior parte senza restrizioni”, ha dichiarato Roberto Azevedo, Direttore Generale dell’OMC. “Tuttavia, se i decisori politici cercheranno di rimediare alle perdite nel campo del lavoro locale con restrizioni severe sulle importazioni, il commercio non potrà contribuire a stimolare la crescita e potrebbe addirittura rappresentare un freno per la ripresa”.

Un’inquietudine a livello politico che appare come una delle ragioni delle performance negative rilevate nel 2017, secondo l’OMC, insieme al voto sulla Brexit e sulle incertezze causate da una campagna presidenziale americana particolarmente focalizzata sul discorso commerciale.

A causa di tutto ciò, le importazioni dei Paesi sviluppati hanno proseguito la loro crescita a un ritmo rallentato. Affermazione che viene confermata dagli scambi nel settore tessile-abbigliamento dell’Unione Europea, dove le importazioni ed esportazioni non hanno raggiunto variazioni superiori all’1% lo scorso anno, secondo l’Istituto Francese della Moda. Da parte loro, i Paesi in via di sviluppo hanno raggiunto un loro equilibrio, malgrado un primo trimestre complicato.

Per l’anno in corso, il World Trade Outlook Indicator dell’Organizzazione non è sul verde, ma ci arriva vicino. Gli ordini per l’export mostrano un indice di 102,2 e le spedizioni di container un indice di 101. L’anno dovrebbe registrare anche una crescita degli scambi via aerea, con un carico aereo internazionale che presenta un indice di 105,8.

Le inquietudini per il 2017 si basano soprattutto sulle misure future di Washington, sulle tensioni persistenti in Turchia e, più recentemente, sui problemi diplomatici tra le due Coree. Anche l’elezione presidenziale francese è sotto i riflettori, con la preoccupazione di una “Frexit”, che destabilizzerebbe l’Unione Europea sul lungo periodo.

Versione italiana di Laura Galbiati

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.