×
1 114
Fashion Jobs
FOURCORNERS
Area Manager Wholesale Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Product Manager Accessori
Tempo Indeterminato · TREVISO
DELL'OGLIO
Sales Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CLARKS - ASAK & CO. S.P.A.
Addetta/o Ufficio Commerciale
Tempo Indeterminato · BUSSOLENGO
RANDSTAD ITALIA
Coordinator Ufficio Commerciale & Marketing
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Autista di Direzione (Driver)
Tempo Indeterminato · MILANO
MASSIMO BONINI SHOWROOM
Impiegato/a Back Office Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
IRIDE GROUP SRL
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · OTTAVIANO
FOURCORNERS
Brand Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
CAPRI SRL
Digital Marketing Specialist
Tempo Indeterminato · NOLA
OTTICA GIULIANELLI
Ecommerce Manager
Tempo Indeterminato · FERRARA
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Area Manager Estero - Settore Accessori
Tempo Indeterminato · NAPOLI
FOURCORNERS
Online Brand Executive
Tempo Indeterminato · MILANO
FOURCORNERS
Logistics Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
THE THIN LINE LANZAROTE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · TÍAS
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e Commerce Manager- Azienda Moda
Tempo Indeterminato · MILANO
VERSACE
Wholesale Area Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Sviluppo Collezioni Calzature
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci ww Business Performance Management Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
10 apr 2017
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il tedesco Ernst Gamperl vince il primo ‘Loewe Craft Prize’

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
10 apr 2017

Il tedesco Ernest Gamperl ha vinto il ‘Loewe Craft Prize’, battendo gli altri 25 finalisti nella prima edizione del nuovo premio creato dal marchio di lusso spagnolo.

Loewe Craft Prize debut winner Ernest Gamperl


Progettato per unire gli universi del design, dell'architettura, del giornalismo e della curatela museale, il ‘Craft Prize’ è il frutto dell'ingegno di Jonathan Anderson, l’uomo dell'Ulster nominato direttore creativo di Loewe nel 2013.
 
“Il lavoro di Ernst Gamperl ha qualcosa che trasmette una voce unica e e la fisicità di questi pezzi sarà importante per molti anni a venire”, ha detto Anderson.

Accanto ad Anderson, la giuria includeva Gijs Bakker, artista del gioiello e cofondatore di Droog Design; Rolf Fehlbaum, ex CEO di Vitra; Naoto Fukasawa, direttore del Japan Folk Crafts Museum; Enrique Loewe, presidente onorario della Loewe Foundation; Deyan Sudjic, direttore del London’s Design Museum; Benedetta Tagliabue, architetto e membro della giuria del ‘Pritzker Prize’; e Stefano Tonchi, caporedattore di “W Magazine”.
 
Gamperl, che ha ricevuto il premio a Madrid dalle mani di Charlotte Rampling, ha vinto la somma di 50.000 euro. Tutti i finalisti saranno presenti in una mostra che apre a Madrid l'11 aprile, con successive tappe a New York, Tokyo e Londra.
 
Laureato in ebanisteria, Gamperl è un maestro della tornitura del legno, che ha studiato in Germania e Italia. Ha presentato dei contenitori giganti scavati da un enorme quercia vecchia di 300 anni sradicatasi durante una tempesta. Il trattamento di argilla, terra e polvere di pietra di Gamperl si combina con l'acido tannico naturale del legno donando una sorprendente finitura organica.
 
“Come azienda, apprezziamo l’artigianalità nel senso più puro della parola. È in questo che si trova la nostra modernità”, ha detto Anderson, che per creare questo concorso è stato ispirato proprio dagli inizi di Loewe come cooperativa artigianale nel 1846.
 
Menzioni speciali sono state assegnate a Yoshiaki Kojiro, un vetraio giapponese che ha fuso il vetro con l’ossido di rame; e ad Artesanías Panikua, un tessitore messicano che ha usato le fibre di grano per creare divinità del Sole ispirate alla mitologia degli indigeni Purépecha, la comunità da cui proviene.
 
Ogni artigiano di più di 18 anni poteva partecipare alla competizione, purché il loro lavoro combinasse un'applicazione pratica innovativa con un concetto artistico originale. In tutto, oltre 4.000 artigiani, di età compresa tra i 20 anni e gli oltre 80, provenienti da oltre 75 Paesi, hanno partecipato a questo primo concorso.
 
Versione italiana di Gianluca Bolelli

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.