×
1 491
Fashion Jobs
MICHAEL PAGE ITALIA
Senior Buyer Settore Moda
Tempo Indeterminato · PRATO
MICHAEL PAGE ITALIA
Regional Account Manager Nord Italia Per Realtà di Bigiotteria
Tempo Indeterminato · MILANO
MARTINO MIDALI
Junior Product Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
MARTINO MIDALI
E-Commerce e Retail Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Loss Prevention Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
PHILIPP PLEIN
Global CRM Specialist
Tempo Indeterminato · LUGANO
BENEPIU' SRL
Produzione -Qualita'
Tempo Indeterminato · CARPI
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Agile Delivery Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Area Manager Italia e Svizzera - Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
AMINA MUADDI
Product Manager Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Regional Account Manager Emea
Tempo Indeterminato · MILANO
BURBERRY
IT Project Manager
Tempo Indeterminato ·
BURBERRY
District Manager Outlets Northern Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
ANTONIA SRL
Fashion Buyer-Woman Collection
Tempo Indeterminato · MILANO
SIDLER SA
Hse Specialist / Mendrisio
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
RANDSTAD ITALIA
HR Business Partner
Tempo Indeterminato · MILANO
BOTTEGA VENETA S.R.L
Bottega Veneta Global Digital Media Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Buyer Men's Rtw & Accessories Linea Giorgio Armani
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
E-Commerce Buying Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
e- Commerce Specialist - Settore Fashion
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Sales Manager -Showroom Accessori e Abbigliamento Uomo
Tempo Indeterminato · MILANO
DR. MARTENS
Credit Controller - Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
Di
Ansa
Pubblicato il
16 ott 2018
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il sistema moda italiano punta ai 90 miliardi nel 2018

Di
Ansa
Pubblicato il
16 ott 2018

Il fatturato previsto per quest'anno per il sistema della moda italiana è attorno ai 90 miliardi. Lo ha confermato Carlo Capasa, presidente della Camera della moda italiana, aprendo il “Fashion Global Summit 2018” a Milano.

Il finale della sfilata di Scervino all'ultima edizione di Milano Moda Donna - Instagram/Camera Moda


“Il fashion, inteso come abbigliamento e accessori, è cresciuto +2,8%. Abbiamo avuto un luglio fantastico, con una crescita del +4,2%. Ci sono dei segnali positivi. La moda ha recuperato il gap dalla crisi del 2008-2009, ed è uno dei pochi settori ad averlo fatto e questo è positivo. Ma abbiamo davanti il futuro e le sue sfide, che si chiamano digitalizzazione e sostenibilità” e "se non facciamo sistema non andiamo da nessuna parte".

"Nel mondo globale non si può guardare ai capitali ma alla conservazione del marchio", ha continuato Capasa, facendo riferimento alle recenti acquisizioni di marchi italiani finiti all'estero. "Se diventano invece acquisizioni industriali per poi spostare le produzioni all'estero non va bene”.

Nella filiera della moda italiana esiste il problema del lavoro nero “ma lo abbiamo ridotto del 16% dal 2010 al 2015, grazie ad aziende che stanno controllando la filiera”, ha aggiunto il numero uno di CNMI, e “molti irregolari lavorano per il fast fashion, che non fa bene al sistema: inquina, non rispetta le regole di sostenibilità sociale, ingolfa le discariche perché i capi vengono indossati per troppo poco tempo”. Di contro dobbiamo anche dire “se ci sono 4.000 irregolari in Italia, solo a New York sono 12 mila e in Oriente non si contano. Ma questo non ci basta: noi dobbiamo arrivare a zero, il numero giusto noi sarti e artigiani irregolari è zero”.

Copyright © 2023 ANSA. All rights reserved.