×
1 499
Fashion Jobs
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Real Estate Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci- Corporate Image Department Director
Tempo Indeterminato · MILANO
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
247 SHOWROOM
Regional Account Manager East Europe
Tempo Indeterminato · MILANO
RANDSTAD ITALIA
Responsabile Tecnico Qualità
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Europe Man Rtw Buyer
Tempo Indeterminato · MILANO
FACTORY SRL
Responsabile di Linea Maglieria
Tempo Indeterminato · FUCECCHIO
AZIENDA LEADER NEL SETTORE LUXURY GOODS
Global Retail CRM Analyst
Tempo Indeterminato · MILANO
MANDARINA DUCK
Ecommerce Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CAMICISSIMA
Espansionista Commerciale
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Responsabile Manovia Montaggio
Tempo Indeterminato · FIESSO D'ARTICO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci Global Client Data Visualization Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
CMP CONSULTING
E-Commerce e Marketplace Specialist
Tempo Indeterminato · SAN GIOVANNI LA PUNTA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Commerciale - Accessori e Minuterie - Settore Moda
Tempo Indeterminato · PADOVA
RETAIL SEARCH SRL
Back Office Commerciale - Customer Service Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Customer Engagement Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Gucci HR Control Project Lead & Analyst
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Operation Manager/Director
Tempo Indeterminato · MILANO
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
SETTORE BELLEZZA
CRM Specialist (Sede Origgio)
Tempo Indeterminato · ORIGGIO
RETAIL SEARCH SRL
Direttore Boutique Lusso Firenze
Tempo Indeterminato · FIRENZE
BOT INTERNATIONAL
Apparel, Footwear And Bags Buyer
Tempo Indeterminato · LUGANO
Di
Ansa
Pubblicato il
26 nov 2020
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il Salone del Mobile 2021 a settembre, simbolo di ripartenza

Di
Ansa
Pubblicato il
26 nov 2020

Dopo l'ultima edizione saltata per l'emergenza coronavirus, il Salone del mobile di Milano nel 2021, quello del sessantesimo anniversario, cambia collocazione nel calendario: non si svolgerà nel classico periodo di aprile ma dal 5 al 10 settembre. Il presidente del Salone, Claudio Luti, lo ha annunciato "con sollievo dopo un lavoro di quasi due mesi". Ed è una scelta presa dagli organizzatori con la speranza che fra una decina di mesi il vaccino consenta di far vivere nei padiglioni della Fiera di Rho uno dei principali eventi internazionali per il mondo del design e dell'arredamento, rendendolo un momento simbolo della ripartenza italiana.

Claudio Luti


"Tutti ci hanno indicato settembre come il mese più protetto. È la data più in sicurezza possibile, anche per il vaccino e i voli", ha spiegato Luti, a capo di una manifestazione nata nel 1961, in grado di attirare 350mila persone fra espositori, designer, architetti, giornalisti. "Noi a settembre di quest'anno siamo già ripartiti in sicurezza”, ha notato Enrico Pazzali, presidente di Fondazione Fiera. “E lo faremo con altrettanta sicurezza nel 2021, con più strumenti e più conoscenza: con la Sea e il Politecnico di Milano stiamo sperimentando il passaporto sanitario, spero che non ce ne sia bisogno ma siamo pronti eventualmente a dare questo tipo di opportunità".

Se annullare l'ultima edizione era inevitabile, spostare la prossima (che riunirà tutte le categorie merceologiche dell'arredamento) dalla primavera all'autunno è stata una scelta tutt'altro che semplice. Il primo semestre del 2021 resterà quindi senza appuntamenti, e il Salone proverà a colmare il vuoto con un programma digitale destinato a durare "per sempre". Poi a settembre il calendario sarà frenetico: subito dopo il Salone andrà in scena Homi, l'evento fieristico dedicato all'abitare, e quindi toccherà alla moda, con Mipel e Micam.

Come ha ammesso Luti, "non è stato facile" spostarsi a settembre. E il suo ringraziamento è andato a Fiera e Fondazione Fiera, che "hanno trovato il modo di metterci in questo calendario affollato. Ora”, ha aggiunto, “dobbiamo confezionare la settimana più speciale, che coincide anche con il sessantesimo anno. Deve essere indimenticabile, speciale, un momento di rilancio per le nostre imprese, Milano e l'Italia".

"Abbiamo lavorato non solo nell'idea del business di Fiera ma per salvaguardare le più importanti filiere della manifattura italiana in un momento in cui tutti stiamo pensando e ci stiamo impegnando sulla ripartenza: crediamo nella crescita del Paese, e il Salone sarà l'emblema da cui ripartirà l'Italia", ha sottolineato Carlo Bonomi, presidente di Fiera Milano e di Confindustria. Fare sistema è ora la parola d'ordine anche di tutti gli altri manager coinvolti, da Luca Palermo, nuovo ad di Fiera Milano, al presidente di Federlegno, Claudio Feltrin. A settembre 2021, ha notato Feltrin, "ci troveremo in un momento di cambio di passo fra l'era Covid e post Covid, e noi saremo la prima fiera internazionale. Sarà una grandissima occasione per dimostrare che le nostre aziende e il nostro sistema sanno cogliere l'occasione".

Copyright © 2021 ANSA. All rights reserved.