×
1 637
Fashion Jobs
VIVIENNE WESTWOOD SRL
Purchasing And Procurement Assistant
Tempo Indeterminato · MILANO
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Controller
Tempo Indeterminato · MILANO
JIL SANDER SPA
IT Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
BETTY BLUE S.P.A.
Product Manager Maglieria
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
CONFIDENZIALE
Responsabile Controllo Qualita'
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Impiegato/a Commerciale - Accessori e Minuterie- Settore Fashion
Tempo Indeterminato · PADOVA
NUOVA TESI
Responsbaile di Produzione Tessile -nt/1234
Tempo Indeterminato · MODENA
PFCMNA SPA
Area Manager - Ispettore Retail
Tempo Indeterminato · MILANO
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Responsabile Linea Montaggio Calzature
Tempo Indeterminato · VENEZIA
BETTY BLUE S.P.A.
Area Manager Direct Retail
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Area Manager Milano
Tempo Indeterminato ·
GIORGIO ARMANI
Retail Operation Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ANONIMA
Product Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
WAYCAP SPA
Impiegato/a Commerciale
Tempo Indeterminato · MIRANO
ANONIMA
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · AREZZO
GIFRAB ITALIA S.P.A.
HR Manager
Tempo Indeterminato · PALERMO
CONFIDENZIALE
Visual Merchandising Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENTIAL
District Manager
Tempo Indeterminato · VERONA
LOGO FIRENZE SRL
Product Manager Rtw
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
NARA CAMICIE
CRM Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
247 SHOWROOM
Account Manager Italy
Tempo Indeterminato · MILANO
WYCON S.P.A
Retail Area Manager Piemonte/Liguria/Lombardia
Tempo Indeterminato · TORINO
Pubblicità
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
4 ott 2021
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il ritorno di Ann Demeulemeester, o meglio una specie

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
4 ott 2021

Ann Demeulemeester è tornata a Parigi domenica scorsa per assistere alla rinascita della sua casa di moda, anche se non si trovava nel backstage, ma comodamente seduta in mezzo al pubblico, accanto al nuovo proprietario del marchio, l'imprenditore della moda Claudio Antonioli.

Ann Demeulemeester - Primavera-Estate 2022 - Foto: FashionNetwork.com


La collezione, come nelle ultime stagioni, è stata concepita da un team artistico interno. Nessuno è venuto a salutare alla fine, che probabilmente è stato meglio.

Il défilé è stato organizzato due settimane dopo l'abile ristrutturazione del famoso flagship store del marchio ad Anversa, la sua città natale, progettato da Ann e suo marito. Considerate le notevoli risorse a disposizione di Claudio Antonioli, che ha incassato diverse centinaia di milioni di euro vendendo il New Guards Group (titolare della label di culto Off/White), questo show era molto atteso.

E il risultato è una collezione Primavera-Estate 2022 perfettamente accettabile per la label Ann Demeulemeester. Unico problema: sembrava mancare la magia. Nessuna musa sembra aver ispirato questa collezione, con la possibile eccezione di una signora chiamata Lady Merchandising.

Ann Demeulemeester - Primavera-Estate 2022 - Foto: FashionNetwork.com


Che era onnipresente nelle collezioni milanesi o parigine di questa stagione, dopo che le case di moda hanno dovuto incassare un anno molto brutto commercialmente, e puntare su una moda prevedibile per riportare gli ex clienti nei negozi o, sempre più spesso, su Internet.

Di fatto, la collezione sembrava un simulacro di Ann Demeulemeester, designer famosa per lo stile poetico, l'attitudine rock’n’roll e le sfilate cariche di emozioni.

Ciò non ha comunque impedito che tale collezione offrisse una serie di capi molto indossabili. E che arrivasse ad includere tanti degli elementi distintivi di Ann: cordoni multipli, occhielli in luoghi improbabili, cinture appese ed espressioni bizzarre scritte sulle magliette. O persino disegnate sugli zigomi di alcune top model in questa stagione.

Ann Demeulemeester - Primavera-Estate 2022 - Foto: FashionNetwork.com - FNW


Ann ha sempre amato i cappelli di carattere e quasi tutti i modelli li indossavano: a forma di fioriere o meloni da playboy delle colonie, con sottili bordi rifiniti in raso.

Il nuovo team ha anche aggiornato la silhouette di Ann, preferendo una versione ampia e generosa - con una giacca oversize e pantaloni a sbuffo con polsini larghi - sia per gli uomini che per le donne, in questa sfilata mista. Inoltre, i fit erano avvolgenti e lusinghieri, dalle giacche avviluppanti con infiniti revers ai cappotti in stile edoardiano indossati con tubini in maglia elasticizzata, fino ai fantastici cappotti da rocker in pelle opaca.

Per riassumere, una collezione di tutto rispetto, che tuttavia mancava dell'acuta maestosità delle linee storiche di Ann, e che quindi somigliava più a un bis della Demeulemeester che a una vera rinascita.

Copyright © 2021 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.