×
1 349
Fashion Jobs
GUCCIO GUCCI S.P.A.
Global Business Compliance & Internal Control Staff
Tempo Indeterminato ·
RANDSTAD ITALIA
Commerciale Estero
Tempo Indeterminato · MANTOVA
PAGE PERSONNEL ITALIA
Showroom Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Cashier/Back Office Per Boutique di Lusso
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Retail Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
THUN SPA
Area Manager Wholesales Roma
Tempo Indeterminato · ROMA
BABY DREAM SRL
Fashion Buyer
Tempo Indeterminato · NAPOLI
ROSSIMODA S.P.A.
Tecnico Industrializzatore Strutture
Tempo Indeterminato · VIGONZA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
IT Manager
Tempo Indeterminato · NAPOLI
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Responsabile Magazzino
Tempo Indeterminato · NAPOLI
PRAXI
Senior HR Controller
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PRONOVIAS GROUP
Junior IT Assistant
Tempo Indeterminato · CUNEO
EXPERIS S.R.L.
Responsabile Commerciale
Tempo Indeterminato · FIRENZE
SASHA 2017 SRL
Gerente - Persona by Marina Rinaldi
Tempo Indeterminato · MILANO
HANG LOOSE SRL
Direttore Commerciale
Tempo Indeterminato · CASALE MONFERRATO
MIROGLIO FASHION SRL
Senior E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
CONFIDENZIALE
Digital Campaign Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
LA DOUBLEJ
Junior Sales Coordinator
Tempo Indeterminato · MILANO
MIROGLIO FASHION SRL
District Manager
Tempo Indeterminato · ROMA
CONFIDENZIALE
Product Development Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Taglio
Tempo Indeterminato · SCANDICCI
WYCON S.P.A
Area Manager Wycon - Centro Italia
Tempo Indeterminato · PESCARA
Pubblicità

Il proprietario di Sports Direct compra Agent Provocateur

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
today 5 mar 2017
Tempo di lettura
access_time 2 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Agent Provocateur ha un nuovo proprietario. Secondo le nostre informazioni, Mike Ashley ha acquistato il marchio di lingerie di alta gamma in difficoltà per una cifra compresa tra i 25 e i 30 milioni di sterline. Agent Provocateur, che era controllato dalla società di private equity 3i, è stato recentemente inserito in un procedimento di amministrazione pre-pack (tipo di procedura fallimentare in cui un piano di ristrutturazione viene concordato in anticipo da una società che dichiara la sua insolvenza, ndr.).

Agent Provocateur è noto per le sue campagne pubblicitarie un po' sconcertanti - Agent Provocateur


La scorsa settimana, Mike Ashley, proprietario in particolare di Sports Direct (il più grande retailer di articoli sportivi del Regno Unito), era stato annunciato come il favorito per l’acquisizione di Agent Provocateur. Lo specialista britannico dell’intimo aveva attraversato delle difficoltà a causa soprattutto di un programma di espansione della sua rete retail mal realizzato. La recente scoperta di problemi contabili è stata la proverbiale ultima goccia per 3i, che aveva sborsato 60 milioni di sterline nel 2007 per acquisire una quota societaria dell’80% di AP.
 
Mike Ashley era considerato il principale candidato all’acquisto dell’azienda britannica specializzata nella produzione di lingerie (fondata nel 1994 a Soho, Londra, da Joseph Corré, figlio di Vivienne Westwood, e Serena Rees) rispetto a rivali come il marchio francese Etam e il fondo d’investimento Lion Capital. Ashley avrebbe offerto circa 27 milioni di sterline e l’importo finale della transazione sembra essersi collocato su questi livelli.

L’acquisizione fa parte della strategia dell’iimprenditore britannico di spostare i propri investimenti su un terreno più sofisticato, con il quale alimentare una nuova crescita del suo business e mettersi alle spalle una serie di scandali sulle condizioni di lavoro che ha collezionato. L’uomo d’affari possiede già la catena di abbigliamento premium Flannels, oltre ad essere il proprietario della squadra calcistica del Newcastle United. Ashley ha completato l’acquisizione tramite la società di investimenti Four Hodings, controllata al 25% da Sports Direct.
 
E’ molto probabile che Mike Ashley riveda la rete di negozi di Agent Provocateur, che oggi possiede un centinaio di negozi in 30 Paesi. Una transizione che comporterebbe un certo numero di chiusure di negozi per il marchio di biancheria intima di lusso.
 
(Versione italiana di Gianluca Bolelli)

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.