Il multiculturalismo di Miahatami incanta Roma

La Shahrazad di Miahatami, marchio disegnato dalla stilista iraniana Narguess Hatami, rappresenta un perfetto mix di stile multiculturale e di ben vestire, una spiccata multiculturalità nei temi scelti e un'accuratezza sartoriale da maison tradizionale. Narquess ha deciso di dedicare al suo paese la nuova collezione dal sapore d'oriente che sfila sulla passerella di Altaroma a Cinecittà.

Miahatami ad Altaroma - ANSA

Le sue sono donne persiane, affascinanti e misteriose proprio come l'eroina de Le mille e una notte, figlia del re Shahhriyar, che essendo stato tradito da una delle sue mogli uccide le sue spose al termine della prima notte di nozze. Shaharazad decide di offrirsi come sposa e per far cessare l'eccidio ogni sera racconta al re una storia rimandando il finale al giorno. Va avanti così per mille e una notte e alla fine il re s'innamora salvandole la vita e sposandola.

La nuova Shahrazad indossa abiti dalle linee pulite caste all'apparenza, ma portatrici di sensualità attraverso spacchi e trasparenze. I foulard utilizzati in oriente per coprire la bellezza femminile, qui si trasformano in gonne e abiti fruscianti di frange che accompagnano il movimento del corpo ad ogni passo. I nodi sulle gonne e sugli abiti sono ispirati alle danzatrici di danza del ventre che annodavano così le sciarpe sul corpo. Le sovrapposizioni di indumenti e tessuti ispirati all'abbigliamento tradizionale sono state rivisitate in look sofisticati. Pieghe a ventaglio, trecce, nodi animano lino, sete cotoni e nylon, ricami geometrici a rilievo in filo ricreano i disegni di tessuti antichi persiani.

Copyright © 2018 ANSA. All rights reserved.

Lusso - Prêt à porter Lusso - AltroSfilateCollezione
ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER