×
1 575
Fashion Jobs
COMUNELLO & ASSOCIATI SRL
Moulds & Soles Buyer
Tempo Indeterminato · PADOVA
GIORGIO ARMANI S.P.A.
Event Specialist
Tempo Indeterminato · MILANO
ELISABETTA FRANCHI
Retail Dos/Fch Supervisor Estero
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
WYCON S.P.A
Commerciale Estero Wycon Con Lingua Francese - Sede
Tempo Indeterminato · NOLA
CONFIDENTIAL
Senior Buyer - Menswear
Tempo Indeterminato · MILANO
S.A. STUDIO SANTAGOSTINO SRL
Responsabile di Produzione Moda d'Alta Gamma
Tempo Indeterminato · PESCARA
PATRIZIA PEPE
E-Commerce Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
PATRIZIA PEPE
Retail Buying Specialist
Tempo Indeterminato · FIRENZE
LAVOROPIÙ DIVISIONE MODA
Responsabile Controllo Qualità-Accessori e Minuterie
Tempo Indeterminato · VIGONZA
SLAM JAM SRL
Back Office Specialist
Tempo Indeterminato · FERRARA
GI GROUP SPA - DIVISIONE FASHION & LUXURY
Customer Experience Manager_premium Brand Lingerie _ Orio al Serio
Tempo Indeterminato · ORIO AL SERIO
WYCON S.P.A
Area Manager Wycon - Emilia Romagna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
MICHELE FRANZESE LUXURY SRL
Gestione Ordini Marketplace
Tempo Indeterminato · NAPOLI
BALENCIAGA LOGISTICA S.R.L.
Balenciaga - Rtw Purchasing & Procurement Coordinator
Tempo Indeterminato · NOVARA
MIRA GROUP SRL
Responsabile Prodotto
Tempo Indeterminato · POGGIOMARINO
CONFIDENZIALE
Responsabile Amministrativo/Contabile
Tempo Indeterminato · FIRENZE
DIAMONDS 4U SRL
Jewelry Sales Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
LYLIANE
Purchasing Manager
Tempo Indeterminato · VIGONZA
CONFIDENZIALE
Commerciale Junior Nord Italia
Tempo Indeterminato · MILANO
RETAIL SEARCH SRL
Stock Specialist Bologna
Tempo Indeterminato · BOLOGNA
C.P. COMPANY
Sales Manager
Tempo Indeterminato · MENDRISIO
CONFIDENZIALE
E-Commerce Manager
Tempo Indeterminato · MILANO
Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
12 dic 2021
Tempo di lettura
3 minuti
Condividi
Scarica
Scaricare l'articolo
Stampa
Clicca qui per stampare
Dimensione del testo
aA+ aA-

Il marchio francese Zilli acquistato dall’italiana FAI e dal Negma Group di Dubai

Versione italiana di
Gianluca Bolelli
Pubblicato il
12 dic 2021

Posta in amministrazione controllata il 29 settembre, la casa di moda lionese Zilli, dal 1965 specialista nel prêt-à-porter maschile di lusso, ha trovato acquirenti. Il fondo di investimento Negma Group, con sede a Dubai e parte di Seddiqi Properties, e la società milanese di advisory, specializzata in ristrutturazioni e acquisizioni, FAI Futuro All’Impresa hanno infatti annunciato di aver comprato la società francese riconosciuta dal 2010 come Entreprise du Patrimoine Vivant (EPV - Marchio di riconoscimento statale che contraddistingue le aziende francesi con un eccellente know-how artigianale e industriale, ndr.) e precedentemente di proprietà della famiglia fondatrice, gli Schimel.

Un outfit firmato Zilli


Approvata dal tribunale commerciale di Lione, l’offerta di acquisizione congiunta comprende il mantenimento di 70 posti di lavoro sui 100 che l'azienda ha in Francia, di cui 54 nel sito produttivo dei laboratori di Dardilly (Rodano). Fonti di stampa locale indicano che sembrerebbero mantenuti anche i circa 80 dipendenti delle due filiali produttive in Italia del brand, in cui vengono realizzati completi e camicie: D’Avenia S.r.l. e Zilli Shirts S.r.l. Quest’ultima è un’ex storica camiceria di Bergamo, la Eugenio B., che venne acquistata da Zilli nel 2007.
 
“L'obiettivo di Negma Group e FAI sarà quello di consolidare la maison Zilli e affermarla come uno dei principali attori nell'abbigliamento maschile di lusso. Valorizzare la sua identità e la sua storia, costruite in più di cinquant'anni, e capitalizzare sul suo savoir-faire lionese”, indicano i due acquirenti in un comunicato.

In priorità, Zilli si dedicherà dunque a rafforzare i suoi attuali sbocchi distributivi, per poi espandersi nei mercati del Medio Oriente, dell'Europa e dell'Asia. Inizialmente verranno effettuati investimenti nei reparti marketing e comunicazione per rivitalizzare l’immagine del brand e acquisire nuovi clienti. Giuseppe Di Nuccio sarà il nuovo CEO di Zilli. Specialista del lusso, ha lavorato alla gestione di etichette come Jil Sander, Burberry e Giorgio Armani.
 
Secondo Lyon Décideurs, il tribunale commerciale aveva allo studio cinque offerte di acquisto, ma con la sua proposta da 2,4 milioni per l’acquisto degli asset societari e con l’impegno ad investire 20 milioni di euro in cinque anni, alla fine è stata scelta l'offerta congiunta di Negma-FAI.
 
Quando è stata posta in amministrazione controllata, Zilli aveva 60 punti vendita in Francia e all'estero, inclusi 6 monomarca a Parigi, Cannes, Courchevel, Monaco, New York e Londra, e piani per far debuttare entro la fine di quest’anno la linea Zilli Casa (dedicata ad accessori ed oggetti decorativi), e per ampliare la linea di profumi appena lanciata e la label di sportswear nata nel 2020 tramite una collaborazione con l’ex campione di calcio Youri Djorkaeff.
 
Nell’esercizio finanziario 2020, l'azienda ha generato 31,5 milioni di euro di fatturato, in calo del 30% sul 2019 (nel 2018 furono 56,5 milioni), un dato fortemente influenzato dalla crisi sanitaria del coronavirus. Si pensi però che negli ultimi anni d’oro, ovvero il biennio 2014-2015, il marchio Lionese superava i 100 milioni di euro di giro d’affari.
 
Le prime vere, grosse difficoltà Zilli le aveva sperimentate nel 2016: indebolita dal calo dei consumi in Russia (uno dei suoi mercati di punta), era stata oggetto di una procedura di salvaguardia e aveva dovuto mettere in pratica un piano di salvataggio dei posti di lavoro nel corso dell'anno successivo. Alla fine del 2017, lo specialista in turnaround aziendale Arnaud Marion aveva acquisito una quota del 38% della società. Oggi, con l’arrivo del binomio Negma Group-FAI Futuro All’Impresa, sia Marion sia la famiglia fondatrice usciranno totalmente dal capitale sociale.

Copyright © 2022 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.